HomeVolontariatoSolidarietà ed economia civile ad Imola

Solidarietà ed economia civile ad Imola

n14_art4_solidarietaMartedì 10 giugno 2014, presso la Sala Verde del Comune di Imola sono stati presentati Itinerari di solidarietà e Insieme per un’economia civile, i due appuntamenti che nel pomeriggio del prossimo 16 giugno connoteranno Imola come simbolo del welfare di comunità.

Itinerari di solidarietà 
16 giugno 2014 | Imola | 14.00 – 18.00

La prima iniziativa è un “giro turistico” di alcuni luoghi della città legati al contrasto alla povertà.  Il tour, organizzato da  VOLABO – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Bologna in collaborazione con l’Associazione No Sprechi, partirà alle 14.00 da Piazza Duomo con una passeggiata a piedi per il centro di Imola che farà tappa alla Caritas Diocesana, al Convento dei Frati Cappuccini e alla sede di Auser. Lì il servizio di trasporto sociale dei volontari condurrà il gruppo all’Emporio No sprechi per l’ultimo appuntamento prima del ritorno al luogo della seconda iniziativa della giornata: il convegno Insieme per un’economia civile.

“L’idea di questo percorso”, spiega Remo Martelli, Past Presidente dell’Assemblea delle Organizzazioni Sociali e delle Associazioni di Volontariato del Comune di Imola, “è di rendere visibile un mondo – quello del volontariato – che non si vede alla luce del sole e che lavora ogni giorno per colmare i disagi della comunità. In questo senso Itinerari di solidarietà è un’occasione per capire dove e come si muove il territorio, come si manifesta, come opera in rete per superare le difficoltà del presente. Imparando a ri-conoscerci dobbiamo trovare l’alchimia, la formula magica che ci permette di tessere reti più grandi di quelle a cui siamo abituati, insieme dobbiamo fare sistema”.

Programma>>

Convegno
Insieme per un’economia civile
Volontariato, Terzo Settore, Impresa, Pubblico e Comunità in rete
16 giugno 2014 | SACMI Imola S.C. | 18.00 – 20.30

Il convegno si rivolge a imprese, enti pubblici, terzo settore, sindacato, studenti, cittadini e intende essere catalizzatore di relazioni virtuose fra i diversi attori sociali della comunità. Giancarlo Funaioli, Presidente di VOLABO – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Bologna, spiega il senso di questo evento che “mette a valore le reti di relazioni create nel tempo dal volontariato – e in particolare dal Centro Servizi – per aprirsi all’intera comunità. Per superare le difficoltà di questo particolare momento storico è necessario operare un cambiamento culturale, iniziare a condividere le risorse e utilizzarle meglio. Gettando ponti tra terzo settore, impresa e gli altri attori sociali del territorio si possono trovare soluzioni nuove per affrontare le sfide e cercare di impattare positivamente sul benessere della collettività”.

L’impegno di VOLABO in questa direzione si sostanzia con un prodotto di informazione che sarà pubblicato sul portale www.volabo.it in occasione del convegno:  l’inchiesta multimediale sulla responsabilità sociale di impresa, realizzata dalla rete di informazione sociale promossa dall’Area Informazione e Documentazione del Centro Servizi, a cui aderiscono anche Bandiera Gialla e Radio Città Del Capo.

Fortemente voluta da Cristina Zanasi, Past Consigliera del Centro Servizi, “questa indagine è uno strumento utilissimo per il volontariato che vuole porsi come interlocutore nei confronti delle aziende perché, grazie alle competenze e al ruolo di raccordo di VOLABO, abbiamo ricercato le realtà del territorio più attive nell’ambito delle politiche sociali di impresa, le abbiamo conosciute e abbiamo aperto relazioni positive che si spera possano crescere e generare frutti futuri”.  La collezione di interviste e video racconti fotografano una comunità ricca di esperienze positive di relazione tra aziende e terzo settore e dimostrano l’esistenza di un tessuto sociale che si sta già muovendo verso un’economia civile.

Il programma dell’evento si aprirà con alcune storie di relazione e di rete tra diverse realtà del territorio che raccontano un tessuto sociale capace di cogliere le sfide per trasformarle in opportunità. Seguiranno gli interventi di Stefano Zamagni, professore dell’Università di Bologna e di Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali. Zamagni raccoglierà gli stimoli delle “storie” e approfondirà il concetto di economia civile.

La presenza del Ministro è molto importante, come sottolinea il Vice Sindaco di Imola Roberto Visani: “questo convegno si inserisce in un periodo particolare, in quanto il primo ministro Renzi ha divulgato le linee guida per la trasformazione del Terzo settore, mettendo in risalto il fatto che esiste un’Italia generosa e laboriosa che tutti i giorni opera silenziosamente per migliorare le relazioni fra l persone. Lo chiamano Terzo settore ma in realtà è il Primo settore, non solo per motivi di carattere etico, ma perché all’interno della crisi è il settore che ha generato nuova occupazione, attraverso lo sviluppo delle imprese sociali.

Il programma del convegno>>

Insieme per un’economia civile è organizzato da VOLABO – Centro di Servizi per il Volontariato della provincia di Bologna, Forum del Terzo Settore dell’Emilia Romagna, Provincia di Bologna, Consulta del volontariato di Castel San Pietro Terme e Assemblea delle Organizzazioni Sociali e delle Associazioni di Volontariato del comune di Imola  con il patrocinio del Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato dell’Emilia Romagna.

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.