HomeVolontariatoIn viaggio per promuovere l’autonomia

In viaggio per promuovere l’autonomia

cropped-logo_new_png1-300x101Sarà la sede dell’associazione di genitori di ragazzi con disabilità “La Rondine” a Cavriago,ad ospitare il primo di una serie di appuntamentiche vedrà la Fondazione Durante e dopo di noi di Reggio Emilia incontrare le comunità del territorio. Un viaggio con l’obiettivo di presentare econdividere le finalità e i propri progetti con tutta la cittadinanza.

L’incontro per Cavriago e la Val d’Enza, mercoledì 4 febbraio (ore 20.30), è stato organizzato in collaborazione con l’associazione Gis (Genitori per l’Inclusione Sociale) e accoglierà il presidente della Fondazione Massimo Giaroli e i referenti dei gruppi di lavoro inaugurando un ciclo che, martedì 3 marzo,vedrà la Fondazione ospite anche del Maki Pub di Bagnolo in Piano, la birreria gestita dalla Cooperativa Girasole in cui lavorano ragazzi con disabilità.

“Siamo cittadini, famiglie, associazioni e cooperative che collaborano con le istituzioni per promuovere il valore della solidarietà, la gratuità e i diritti universali – commenta Massimo Giaroli – e per questo motivo vogliamo incontrare tutti coloro che credono che l’attenzione al tema della disabilità sia parametro di democrazia di ogni comunità e vogliono dare il proprio contributo per una società inclusiva, senza barriere né fisiche, né culturali”.

Insieme per fare da soli. Tra gli scopi della Fondazione c’è la volontà di costruire reti per collaborare, discutere e progettare con tutte le realtà presenti sul territorio per favorire l’autonomia delle persone con disabilità grazie a una sempre maggiore qualità dei servizi e spazi di comunità e di tutela sempre più ampi.

“Abbiamo appena presentato il progetto Palestra di vita che vedrà il quartiere della Rosta Nuova di Reggio impegnato in una sperimentazione dove persone adulte con disabilità potranno potenziare la loro autonomia grazie alla collaborazione del personale dei supermercati, della biblioteca e di tutti i luoghi di aggregazione che hanno aderito al progetto. – conclude il presidente Giaroli – Ma questo è solo un esempio dei progetti a cui vogliamo lavorare. Vi aspettiamo il 4 febbraio a Cavriago, in via Guardandola n.11, per costruire insieme la nostra società del futuro, una società che promuova l’uguaglianza tra tutti i cittadini”.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.