HomeAttualitàSabato parte Skipass 2016, salone della montagna e degli sport invernali. Video

Sabato parte Skipass 2016, salone della montagna e degli sport invernali. Video

Le novità della stagione sciistica 2016-2017 sono in anteprima a Skipass 2016, il salone della Montagna e degli Sport Invernali, da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre al quartiere fieristico di Modena. Le 14 stazioni sciistiche dell’Emilia Romagna avranno la loro vetrina nello stand di 400 mq, realizzato da Apt Servizi con Unione di Prodotto Appennino e Verde Emilia Romagna.

Quest’anno con l’Emilia Romagna ci sarà anche la Toscana: per rafforzare l’azione di promozione, i due territori presentano insieme il prodotto turistico Appennino Tosco Emiliano. Saranno presenti 40 operatori che proporranno pacchetti week end, promozioni speciali per vacanze nella natura e skipass. Fra le novità l’apertura serale di sabato 29. Info: www.appenninoeverde.it

20161025_120005A un mese dall’8 dicembre, data di apertura della nuova stagione invernale 2016-2017, l’Emilia Romagna presenta le novità, le settimane bianche più divertenti per tutta la famiglia, ma anche le promozioni su skipass e week end sulla neve, in anteprima a Skipass, il salone della Montagna e degli Sport Invernali, da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre al quartiere fieristico di Modena e dove sono attesi 150.000 visitatori.

L’Emilia Romagna parteciperà alla manifestazione, organizzata da ModenaFiere, considerata la più importante in Italia del settore, con uno stand tematico di 400 mq a cura di Apt Servizi Emilia Romagna, Unione di Prodotto Appennino e Verde, Toscana Promozione Turistica. La novità di quest’edizione è la presenza congiunta delle due regioni, nella stessa area, con le proprie stazioni invernali. La decisione è frutto di una precisa strategia di marketing: per rafforzare l’azione di promozione turistica, l’Appennino Tosco Emiliano si presenta unito sul mercato nazionale delle vacanze neve e outdoor. Dall’altra parte quindi i visitatori a caccia di novità per le prossime vacanze invernali, troveranno nel padiglione di Emilia Romagna e Toscana un’offerta completa in grado di soddisfare tutte le esigenze.

Il prodotto invernale dell’Emilia Romagna è rappresentato da: 14 stazioni da Piacenza alla Romagna, 300 km di discese. Le stazioni regine sono il Comprensorio del Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo) e Cerreto Laghi (Re), per la Toscana, la stazione di Abetone.
Tutte le località si presentano al via con nuovi interventi di sicurezza sulle piste e di potenziamento dell’innevamento programmato. Per chi non scia ci sono ciaspolate di tutti i generi: sotto le stelle, nel silenzio dei boschi, con cena finale o con pernottamento incluso.

Fra le novità del Comprensorio del Cimone (Mo), 50 km di piste, c’è un innovativo servizio di telemedicina. Sicurezza come primo valore. In caso di malori sulle piste, cardio-emergenze, il Cimone non solo dispone in ogni momento di personale sanitario presente; ma oggi con un’attrezzatura d’avanguardia (è stata la prima in Italia) è in grado di trasmettere i parametri clinici del paziente in tempo reale all’Ospedale di Modena che impartirà le indicazioni del caso e se necessario si attrezzerà ad accoglierlo. L’elicosoccorso del resto ha la sua base nella vicina Pavullo.

La conferenza stampa di presentazione di SKIPASS 2016 in Regione

La conferenza stampa di presentazione di SKIPASS 2016 in Regione

Fra le offerte al Cimone c’è il week end
Offerta Acchiappa la prima neve: una notte e skipass incluso: 81 euro. Quest’anno il giornaliero festivo costerà 35 euro e si potrà ricaricare online su una tessera personale. A Skipass il Cimone offrirà 2 giornate feriali sulla neve al prezzo di 1 (non consecutive) a 28 euro.

A Corno alle Scale (Bo), 36 km di piste, anche per quest’anno è confermato il parcheggio gratuito alla partenza degli impianti. Durante l’estate si è lavorato per estendere l’innevamento programmato in base a un piano triennale, giunto alla seconda tranche. A Skipass 2016 il Corno offrirà tre giornate di skipass festivo (non consecutive) a 65 euro.

A Cerreto Laghi (Re) La novità nella stazione di punta del territorio di Reggio Emilia è il potenziamento dell’impianto di innevamento programmato e lo spostamento dello snow park nel Vallone del Monte Nuda. Il risultato è uno snowpark più grande, articolato e divertente. Al Cerreto si scia su 28 km di piste e 13 km dedicati al fondo. A Cerreto è aperto il Palaghiaccio, punto di ritrovo per tutte l’età. L’offerta di due notti, pensione completa, due skipass: 110 euro.

Tante le novità anche all’Abetone(Pt), 50 km di piste, dove non mancheranno apericene sulle piste, cene a tema in quota con successiva discesa in notturna. Fra gli eventi ci sono le feste nelle notti di luna piena (quindi una al mese circa): sono le Full Moon Party, salita in quota con l’impianto, buffet e riduzione per l’ingesso successivo in discoteca a 20 euro. E’ dedicata ai gruppi numerosi di oltre 25 persone, l’offerta degli Ostelli Bucaneve dell’Abetone: quattro giorni a marzo con pensione completa,14 ore di lezioni di gruppo di sci, 5 giorni di noleggio attrezzature e di skipass, costa 300 euro.

“Dopo 23 anni di buoni risultati commerciali e di promozione, Skipass si è ormai consacrato come la manifestazione di riferimento per il comprensorio turistico emiliano-romagnolo – afferma Pierluigi Saccardi, presidente Unione di Prodotto Appennino e Verde Emilia Romagna – E’ ormai una tradizione che l’Appennino presenti a Skipass tutte le novità nel corso di quattro giorni di festa, animazioni e degustazioni di prodotti tipici del territorio, distribuzioni di materiale promozionale, informazioni personalizzate sulle vacanze più divertenti e convenienti – è un momento importante che valorizza l’offerta turistica invernale dell’Appennino”.

“Aree gioco per i bambini sulla neve, piste sempre più sicure, vacanze nella natura pensate anche per chi non inforca gli sci, esperienze enogastronomiche di eccellenza: stagione dopo stagione l’offerta della neve in Emilia Romagna è sempre più ricca e competitiva grazie alla capacità imprenditoriale e all’innovazione dei nostri territori e degli imprenditori”, dice Liviana Zanetti, presidente Apt Servizi Emilia Romagna.

Nello stand dell’Emilia Romagna e Toscana ogni giorno ci saranno animazioni, distribuzione di gadget e degustazioni tipiche a base di salumi, parmigiano reggiano, erbazzone e torte dolci accompagnate da vini tipici.
Tutti comprensori dell’Appennino avranno uno spazio per distribuire materiale e informazioni. Oltre alle 4 “regine”, Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo) e Cerreto Laghi (Re), Abetone (Pt) ci sono anche Passo Penice fra i comuni di Bobbio e Monsonico (Pc), Schia e Prato Spilla sull’Appennino Parmense, Alpe di Cusna (Febbio), Pratizzano, Ventasso e Febbio nella provincia di Reggio Emilia, Piane di Mocogno, Sant’Anna Pelago, Frassinoro-Piandelagotti, Fiumalbo nel modenese e infine le stazioni dell’Appennino Romagnolo, Campigna e Monte Fumaiolo.
Nel corso di Skipass sarà diffuso il report dati e tendenze dell’osservatorio del turismo montano promosso da ModenaFiere, Skipass Panorama Turismo.

Per il pubblico in fiera non mancheranno intrattenimenti come lo spazio Puff Stage, il padiglione di musica e animazione in area esterna con i deejay de Lo Zoo di 105 e di Radio Bruno, radio ufficiale dell’evento; Skipass Kids, una nuova area formato famiglia con i beniamini dei cartoon e l’apertura serale sabato 29 ottobre quando la fiera sarà attiva ininterrottamente dalle 10 alle 23.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.