HomeSportReggiana e Trenkwalder, l’ora della verità

Reggiana e Trenkwalder, l’ora della verità

Gianluca Ferrari

I granata attendono il lanciatissimo Sudtirol per ritrovare una vittoria che manca dal 16 settembre scorso. I biancorossi, al Palabigi contro Pesaro, cercano la terza vittoria consecutiva per continuare a sognare.

La Reggiana di mister Zauli ospiterà al ‘Città del Tricolore’ il Sudtirol Alto Adige, squadra in piena corsa per un posto play-off ed autore di sette punti nelle ultime tre partite di campionato. I  biancorossi di mister Vecchi, però, non hanno un grandissimo rendimento in trasferta dove contano solamente una vittoria a Treviso e due sconfitte con squadre meno blasonate come San Marino e Lumezzane. Sulla sponda granata, Zauli riavrà a disposizione gli squalificati Cossentino e Matteini mentre non potrà contare sull’utilizzo dello sfortunato Ferrara, uscito malconcio al suo esordio nel posticipo contro la Cremonese. Alessi e compagni sono obbligati a vincere per allontanarsi da subito dalla pericolosissima zona play-out ma soprattutto devono convincere il proprio pubblico di non meritare l’attuale posizione che occupano. Fischio d’inizio alle 14.30

Tutt’altra aria si respira in casa Trenkwalder, dove la vittoria su Milano ha ridato vigore e motivazioni agli uomini di coach Menetti il cui inizio di campionato è stato piuttosto complicato. Domani sera al Palabigi – palla a due alle 20.30 in diretta su La7d – arriva la blasonata Scavolini Pesaro che detiene lo stesso record dei biancorossi (2 vinte-3 perse) ed è l’avversario giusto per tentare di infilare la terza vittoria consecutiva dopo le altrettante sconfitte subite dall’inizio della stagione. Reggio, quindi, ha di nuovo l’occasione per stupire l’intera città.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.