HomeSportLa Trenkwalder chiamata al riscatto

La Trenkwalder chiamata al riscatto

Gianluca Ferrari

La stagione 2011/2012 della Pallacanestro Reggiana è iniziata ufficialmente lo scorso 10 agosto, quando i biancorossi si sono radunati al Circolo Equitazione Reggio Emilia di via Tassoni, davanti a giornalisti e tifosi.

Giocatori e staff tecnico sono chiamati ad una stagione di riscatto dopo i patimenti vissuti nella passata stagione. Ne è ben conscio coach Menetti che riconosce il grande lavoro svolto dall’amministratore delegato Alessandro Della Salda e dal neo dt Alessandro Frosini, che hanno portato a Reggio due calibri come Donell Taylor e Demian Filloy. Il primo si è aggiudicato l’ultimo campionato di Legadue con Casale Monferrato ed è stato  fondamentale per la promozione in Serie A dei piemontesi. Il secondo è un gradito ritorno: Filloy ha vestito la casacca biancorossa nella stagione 2009 disputando però poche partite, mentre nell’ultima si è aggiudicato il titolo di miglior rimbalzista con i Crabs Rimini.

Due ottimi innesti, quindi, che sicuramente possono dare il salto di qualità a questa squadra. Non va dimenticato, infatti, che gli ultimi arrivati si vanno ad aggiungere ad un gruppo già ben amalgamato tra esperienza e gioventù: la “vecchia guardia” dei vari Chiacig, Robinson, Frassineti sarà affiancata dai giovani emergenti Viglianisi, Pini e Cervi. Il primo proviene dalle giovanili della Trenk e da quest’anno sarà aggregato a tempo pieno alla prima squadra mentre gli altri due sono da tempo nel giro della Nazionale, rispettivamente under-19 e under-20. Cervi, tra l’altro, ha appena vinto l’argento agli Europei di categoria con la squadra di coach Sacripanti. Insomma, la qualità a questa squadra non manca di certo; resta da vedere quali saranno le motivazioni messe in campo perché, si sa, sono sempre quelle a fare la differenza.

L’importante sarà avere un gruppo motivato e con la giusta mentalità “da acquistare sia sul campo di gara ma soprattutto su quello d’allenamento” come sottolinea Dawan Robinson. Tecnicamente, il prossimo campionato di Legadue, che prenderà il via il 2 di ottobre, vedrà in prima fila su tutte Venezia, Barcellona , Brindisi e la solita Veroli. Subito dopo, tra le outsider, Verona, Pistoia, Imola e la Trenk di Max Menetti. Obiettivo primario, quindi, sarà la qualificazione ai playoff che inizieranno il 9 maggio prossimo. E l’inizio sarà coi fiocchi perché i biancorossi esordiranno al Palabigi contro la finalista play-off della scorsa stagione, la Umana Venezia. Per Taylor e compagni sarà da subito l’occasione per dimostrare il proprio valore e le proprie ambizioni sperando di iniziare con il piede giusto. Per tutti coloro che volessero seguire i propri beniamini anche prima dell’inizio del campionato, la squadra si allenerà in città fino al 3 settembre, giorno in cui inizierà il tradizionale ritiro di Castelnovo Monti che si concluderà domenica 11 con la prima uscita ufficiale in un incontro amichevole contro i pari-lega di Pistoia.

L’augurio per tutti, in questo caso, è quello di vivere al massimo questa nuova ed entusiasmante stagione con la speranza che questa ci regali tante soddisfazioni e non i soliti  rimpianti.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.