HomeSportLa Reggiana ospita il Sorrento. Fermo il basket

La Reggiana ospita il Sorrento. Fermo il basket

Sarà ancora una domenica fortemente influenzata dal maltempo, quella che attende gli sportivi reggiani. A cominciare dalla sfida del Giglio tra i granata ed il Sorrento, sul quale incombe l’opzione rinvio. Le continue condizioni avverse e le gelide temperature renderanno quasi sicuramente indisponibili le due curve dello stadio ma solo domani verrà presa la decisione se far disputare o meno la gara. Il terreno è in buone condizioni ma la sicurezza degli spettatori viene, come sempre, prima di tutto. Dipenderà in maggior parte dalla neve, prevista in abbondanza sulla città emiliana. Maltempo permettendo, quella di domenica sarà l’ennesima prova del nove per i ragazzi di mister Zauli. Il Sorrento, dall’arrivo in panchina di Ruotolo – subentrato a Sarri – ha ritrovato il passo promozione ed è in piena corsa per i play-off di fine stagione. I rossoneri hanno vinto quattro delle ultime cinque partite giocate, segnando la bellezza di otto reti e subendone soltanto una (decisiva però nella sconfitta di Taranto). A far da padrone, guarda caso, bomber Ciro Ginestra, attuale capocannoniere del torneo con 13 reti e autentico trascinatore di questa squadra. L’attaccante, ex Crotone, dimostra di trovarsi in una forma straordinaria, confermata anche dai quattro gol segnati nell’amichevole infrasettimanale contro l’Atletico Nola, formazione dell’Eccellenza campana. Ginestra, però, è solo la punta di diamante di una formazione dotata di un elevato tasso tecnico e dalla grande qualità in mezzo al campo, per merito della presenza di giocatori dotati – oltre che di piedi buoni – anche di grande resistenza e corsa come Basso, Croce e il neo acquisto Paolo Zanetti. I granata, che partono quindi senza i favori del pronostico, dovranno fare affidamento a tutte le proprie armi per riuscire ad avere ragione di una corazzata qual’è il Sorrento di Ruotolo. E queste armi, non possono avere un solo nome, quello di Beppe Alessi. Zauli dovrà dimostrare di saper costruire gioco senza passare per forza dal proprio numero dieci, il quale, tenuto sempre più con un occhio di riguardo dagli avversari, potrebbe avere sempre meno libertà di movimento e quindi di idee. Con Calzi nuovamente out per squalifica, il tecnico granata riavrà a disposizione Spezzani (espulso a Como) e Sperotto, sempre più sulla via del recupero dopo l’infortunio subito un mese fa. Probabile il suo impiego dal primo minuto al posto di Panizzi. I precedenti tra le due squadre sono, tuttavia, a favore dei granata. Nelle uniche due gare disputate al Giglio, il Sorrento è sempre uscito pesantemente sconfitto – l’anno scorso fu 3-1 per gli undici di Mangone – mentre nella lontana stagione ’71-’72 la Reggiana si impose con un secco 3-0. Ai fini della salvezza, il risultato non ha grande importanza, visto anche gli altri due punti di penalizzazione inflitti alla Spal, prima inseguitrice dei granata nella corsa per evitare i play-out. Una vittoria, però, darebbe ulteriore rilancio alla fin qui brutta e deludente stagione reggiana.

Già sicura di non giocare, invece, è la Trenkwalder di coach Menetti, la cui gara sul campo della Prima Veroli è stata rinviata al prossimo 2 marzo, causa le forti nevicate che si stanno abbattendo su Frosinone e provincia . La società, nel frattempo, ha ingaggiato Michele Antonutti, ala ventiseienne di 202 cm, proveniente dalla Fabi Shoes Montegranaro, attualmente impegnata nel campionato di serie A. Antonutti, cresciuto nelle giovanili della Snaidero Udine, in carriera vanta anche 20 presenze in nazionale maggiore ed è sicuramente un ottimo acquisto per ovviare alla mancanza di capitan Valenti, indisponibile per il resto della stagione.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.