HomeSportLa pagella

La pagella

Bellucci 6,5  Gli ospiti non tirano pressoché mai in porta e rendono più liscio che mai il suo esordio in campionato. Bravo e attento nelle uscite che danno sicurezza alla difesa

Aya 6  Contribuisce a mettere il tasto OFF alla punta marocchina Arma, che non ne azzecca una. Ordinato e diligente.

Zini 6,5 Prova da capitano vero per l’esperto difensore di Mangone. Arma non si vede in campo e il merito è anche suo. Sceglie sempre i tempi giusti e sbaglia pochissimo

Arati 6,5 Buona la prova del giovane classe 90. Arretrato sulla linea dei difensori all’ultimo minuto, se la cava egregiamente senza mai andare in confusione e senza concedere nulla agli avversari

Sperotto 7 Migliora di partita in partita il terzino sinistro lanciato da Mangone. Impeccabile in difesa e stantuffo instancabile sulla fascia. Il tecnico lombardo aveva regione: merita la maglia di titolare

Bovi 6,5 Gara di sostanza per il giovane centrocampista, anch’egli bisognoso di fiducia per migliorare. Aiuta sempre i compagni con i raddoppi e spegne sul nascere le incursioni dei bianco-celesti. D’altronde, proprio quello che li chiede di fare Mangone (Mazzera 6)

Viapiana 6 Non è al cento per cento e si vede. Lascia l’incombenza della manovra ai compagni e si limita a coprire (in modo efficace) gli spazi agli uomini di Vecchi.

Alessi 7  Non gioca una delle sue migliori partite, questo è da dire. Sbaglia diversi suggerimenti    e cambi di gioco anche facili ma mette due volte i compagni a tu per tu con Capecchi, batte la punizione da cui nasce il gol di Gurma e chiude la partita con un gol dei suoi. Cosa chiedere di più

Esposito 7 Come ad Avellino è uno dei migliori. Corre, dribbla, sfugge via a tutti ma rimane  troppo innamorato del pallone che da via sempre con un attimo di ritardo. Peccato per il rigore fallito, a questa prestazione mancava solo il gol

Gurma 6,5  Sbaglia clamorosamente alla mezz’ora solo davanti a Capecchi e non è l’attaccante di cui ha fatto parlare. Poi mette dentro di rapina il gol che spiana la strada ai granata ed esce tra gli applausi del Giglio (Bettati s.v.)

Matteini 6,5  Prima del gol sarebbe da sostituire all’istante. Perde continuamente il pallone e opta sempre per l’opzione sbagliata. Ma il suo gol (complice l’errore di Capecchi) sul finire del tempo taglia le gambe agli avversari (Rossi 6)

All. Mangone 7  L’albero di Natale funziona. La davanti Esposito e Matteini si scambiano spesso con Gurma cercando di non dare punti di riferimento. Insiste (anche per forza di cose) sui giovani Bovi e Sperotto ed entrambi ricambiano la sua fiducia. Aiutato, e non poco, dalla pochezza della Spal che oggi più che bestia nera sembrava un agnellino indifeso.

Ultimo commento