HomeSportAtto finaleLa Reggiana chiude in bruttezza: sconfitta in casa dal Treviso

Atto finale
La Reggiana chiude in bruttezza: sconfitta in casa dal Treviso

Peggio di così non si poteva chiudere. La Reggiana di mister Zauli mette in scena l’ennesima prova da mani nei capelli riuscendo a perdere per la seconda volta in stagione con il fanalino di coda Treviso, formazione più battuta del campionato e che, prima di oggi, non era mai riuscita ad ottenere una vittoria al di fuori delle proprie mura. Al ‘Città del Tricolore’ decide tutto il rigore trasformato da Madiotto dopo appena dieci minuti di gioco, risultato comunque inutile ai veneti che salutano la Prima Divisione con i granata che erano già sicuri del terz’ultimo posto e della partecipazione agli spareggi-salvezza.

ZAULI VARA LA LINEA VERDE Per l’ultimo appuntamento prima del delicato scontro play-out Zauli opta, quasi obbligatoriamente, per la linea verde mandando in campo dal primo minuto ben quattro ’93 e tre ’90 con il chiaro avviso di non voler rischiare i giocatori in diffida e quelli ancora alle prese con i rispettivi problemi fisici. L’inizio sembra dei migliori con le giovani leve granata che danno almeno l’apparenza di voler mettersi in mostra ma basta il primo episodio della gara – Aya commette fallo in mischia dentro l’area di rigore – a rovesciare il buon trend iniziale e a capovolgere completamente le sorti del match; Madiotto è freddissimo dagli undici metri ed accende una speranza a tutto il Treviso, venuto a Reggio a giocarsi la gara della vita sperando nel concomitante passo falso della Tritium sul campo del Sudtirol. Il gol in avvio affossa una Reggiana inguardabile per quasi tutto il primo tempo, imprecisa, confusionaria e soprattutto incapace di creare pericoli ad una della difese più battute del girone; alla mezz’ora sono addirittura gli ospiti ad avere la palla per chiudere il match ma Kyeremateng, tutto solo davanti a Bellucci, spreca malamente perdendo il tempo nel tentativo di superare in dribbling l’estremo difensore granata. L’unico tiro in porta della squadra di Zauli nel primo tempo porta la firma di Bovi che al 32′ impegna senza troppi problemi Merlano da fuori area chiudendo i primi 45 minuti sotto di un gol contro l’ultima della classe.

REGGIANA A QUATTRO PUNTE MA IL RISULTATO NON CAMBIA Ad inizio ripresa Zauli inserisce Marcheggiani al posto di Mei varando un inedito attacco a quattro frecce ma il brutto volto della Reggiana non cambia; Iraci prova a sorprendere Merlano dopo dieci minuti ma il numero uno ospite è attento così come lo è sui numerosi calci d’angolo conquistati successivamente dai granata, i quali attaccano con maggior decisione la porta avversaria ma sempre in modo ampiamente disordinato. Viapiana e Cavalieri mettono gli ultimi brividi alla squadra allenata da Bosi che riesce comunque a mantenere il gol di vantaggio ed a conquistare il primo successo esterno del loro disastroso campionato. Ai fini della classifica, almeno per la Reggiana, questa partita valeva meno di zero ma non si può certo dire che la squadra di Zauli si presenti nelle migliori condizioni – fisiche e mentali – all’appuntamento più importante della sua stagione, i play-out contro il Cuneo (sconfitto clamorosamente a Salò). Vero che la formazione non sarà la stessa e, si spera, neppure le motivazioni ma l’ennesima prestazione incolore non aiuta di certo ad affievolire il clima rovente che si respira attorno allo staff ed alla società. Una domanda sorge quindi spontanea: questa squadra avrà il carattere necessario per sostenere l’enorme pressione che il delicatissimo doppio confronto contro il Cuneo metterà in campo?

Il tabellino

REGGIANA – TREVISO  0-1 (0-1)

Marcatori: 11′ rig. Madiotto

Reggiana (4-4-2) Bellucci; Aya, Bani, Mei (dal 22’st Marcheggiani), Arati; Ferrara (dal 37’st Scappi), Cavalieri, Bovi (dal 27’st Viapana), Iraci; Sprocati, Bonvissuto A disp. Simonazzi, Oliomarini, Antonelli, Monnolo All. Zauli

Treviso (4-3-3) Merlano; Videtta, Di Girolamo, Stendardo, Beccia; Burato, Spinosa (dal 42’st Esposito), Piccioni; Kyeremateng, Picone (dal 28’st Strizzolo), Madiotto (dal 27’st Semenzato) A disp. Tonozzi, Semenzato, Tarantino, Allegretti, Dal Campare All. Bosi

Note: arbitro Martinelli Daniele di Roma (Ernetti e Atta Alla). Ammoniti Cavalieri, Ferrara, Bonvissuto (R) Strizzolo (T)

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.