Women in Change: da manager a imprenditrice

Letizia Palladino

Il primo incontro del progetto “Women in Change”, organizzato dal Gruppo Terziario e presentato il 15 giugno, presso l’Associazione Industriali di Reggio Emilia, è stato davvero molto interessante. Ringrazio Donatella Davoli, Vice-Presidente del Gruppo Terziario e Direttore Commerciale e Risorse Umane di Iren Emilia, per avermi affiancata nella realizzazione e nello sviluppo di questo progetto.

Una bella esperienza, emozionante. Due testimonianze che ci hanno entusiasmate e arricchite, perché le nostre ospiti, Roberta Cocco, Direttore marketing centrale di Microsoft e Responsabile di futuro@lfemminile ed Elisa Fontana, Fondatrice di C-Direct consulting, sono riuscite a trasmetterci tutta la passione per il loro lavoro, la determinazione per raggiungere gli obiettivi prefissati e l’orgoglio di essere donne manager e imprenditrici, in un’atmosfera di racconto che ha rapito l’attenzione di tutti i presenti. Entrambe un bell’esempio da seguire! Ci hanno aiutato a capire come l’utilizzo delle nuove tecnologie permetta di ottenere un concreto miglioramento qualitativo del proprio lavoro e faciliti la conciliazione tra gli impegni professionali e quelli personali e familiari. Le donne possono realmente ricoprire ruoli importanti all’interno delle aziende, senza dover necessariamente rinunciare ad occuparsi anche di sé e delle proprie famiglie: è un equilibrio che fa parte del loro dna.

Nella mia esperienza professionale, la scelta, nel 2009, di fare il salto e trasformarmi da manager a imprenditrice è stata una naturale evoluzione. Sono stata fortunata ad aver ricevuto una grande e bella opportunità e questo soprattutto grazie al prezioso supporto e al continuo sostegno delle mie due socie, Maura e Francesca, che hanno sempre creduto in me sin dal 1997, quando per la prima volta sono entrata a far parte del team tutto al femminile di Studio Tre. Hanno investito nella mia formazione e nella mia crescita professionale, incoraggiandomi e gratificandomi per la volontà e l’impegno che dimostravo nello svolgere le mie mansioni. La stima e l’ammirazione che ho sempre avuto per loro, unite all’ambizione e alla passione per il mio lavoro, mi hanno poi permesso di trovare facilmente il coraggio di partire per questa  stimolante avventura e di fissare nuovi e importanti obiettivi per il mio futuro. Ho dovuto ampliare le mie prospettive e rimettermi in gioco per potermi occupare di settori in cui non mi ero mai cimentata prima, tutto ciò sempre mantenendo uno stato d’animo positivo e ottimista. Ho colto questa sfida in un momento in cui il mercato non era favorevole, ma grazie al supporto della mia famiglia e delle persone che mi circondano, ho potuto trarre la forza fondamentale per intraprendere questo percorso e a loro rivolgo quindi, inevitabilmente, tutta la mia gratitudine.

Ora posso con certezza affermare di sentirmi molto soddisfatta e orgogliosa, per aver intrapreso questa nuova carriera e avere la possibilità di creare nuove relazioni con altre donne con cui continuare il mio percorso e la mia crescita personale e professionale.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS