HomesliderDomeniche a Teatro: parte la campagna abbonamenti

Domeniche a Teatro: parte la campagna abbonamenti

Sul palco del Teatro Ariosto si esibiranno le migliori compagnie teatrali per ragazzi spaziando dal teatro d’attore, al teatro musicale, dal teatro di pupazzi, alla narrazione; sei appuntamenti da dicembre a marzo per passare una domenica in compagnia. La campagna abbonamenti è iniziata e prosegue fino al 2 novembre. Biglietti in vendita on line dal 6 novembre e dal 12 novembre anche in biglietteria. Inizio stagione: 1 dicembre.

Di Segno in Segno

Di Segno in Segno

Di Segno in Segno, teatro d’attore e videoproiezioni con l’innovativa Compagnia GialloMare Minimal Teatro propone una storia fantastica al tempo stesso reale, che cerca di spiegare il mondo a partire dalla sua nascita. E lo fa con un’attrice e una disegnatrice che, in tempo reale, traccia linee e va “di segno in segno” alla scoperta del mondo.
Chissà i palloncini… dove vanno a finire quando scappano di mano ai bambini? Poetico interrogativo presente nelle canzoni di Renato Rascel, uno dei “grandi” che si è dedicato al mondo per l’infanzia e che fanno da filo conduttore a Dove vanno a finire i palloncini con gli attori di Assemblea Teatro. Un delizioso musical a misura di bambino, ad uso e consumo (anche) di adulti in astinenza da poesia.
Musica dal vivo e pupazzi in Canzoncine alte così della Compagnia Teatrale Stilema: ad ogni canzone corrisponde un pezzo di mondo bambino, pescato qua è là: galleggiante sulla superficie di una minestrina, nascosto in un armadietto a scuola, nella copertina di un libro di fiabe. E siccome per fare musica serve un’Orchestra, non c’è niente di meglio della Toys Band, formazione di otto giocattoli. L’orso alla batteria è quello che fa più rumore…
Il Re Pescatore, invece, con Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, è una delicata favola sul tempo custode, come il mare, dei nostri sogni e desideri più segreti, mentre Genesi con Ferruccio Filipazzi unisce teatro di narrazione e performance visiva, con l’utilizzo di sabbia e altri oggetti che si fanno disegni e figure su vetro e affrontano in modo poetico il tema della Genesi biblica.

 

Il Bosco delle Storie

Il Bosco delle Storie

Muschietto (gnomo), Carbolicchio (follletto) & Co attendono gli spettatori sul limitare de Il Bosco delle Storie, a cura di Accademia Perduta/Romagna Teatri: mai umano vi entrò prima. Guest star il lupo, che prende la sua rivincita sulle altre fiabe e salva tutti…alla fine naturalmente…
Fuori abbonamento (con numero limitato di posti) venerdì 13 dicembre 2013 al Teatro Cavallerizza, alle ore 20.30 Un canto di Natale, con Cà Luogo d’Arte, spettacolo di musica e teatro d’attore in cui tre musicisti, in una piccola scena adagiata sulla cartina di Londra, accompagnano uno dei racconti natalizi più noti: “Il Canto di Natale” di Charles Dickens.

L’abbonamento si può fare online (www.iteatri.re.it) e in biglietteria nelle mattine di venerdì e sabato 9.30 – 12.30 e nei pomeriggi di martedì, mercoledì, venerdì, sabato 17.00 – 19.oo.
Prenotazioni telefoniche 0522 – 458854: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì 9.30 – 12.30.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.