HomeEventiAl via il Festival del Quartetto d’archi

Al via il Festival del Quartetto d’archi

Il Quartetto Apollon Musagète

Il Quartetto Apollon Musagète

Un’’esecuzione musicale non è una contesa, ma una storia d’amore”, scriveva Glenn Gould. E così Reggio Emilia accoglie dal 30 maggio al 9 giugno il “festival delle storie d’’amore”, ovvero la quarta edizione del festival internazionale del Quartetto d’’Archi, voluto dalla Fondazione I Teatri Reggio Emilia. Reggio Emilia, da sempre è la capitale del Quartetto d’archi, essendo la città che ha visto nascere nel dopoguerra il Quartetto Italiano, per poi dare vita nel 1987 al Premio Paolo Borciani, uno dei più importanti concorsi internazionali del settore. In attesa della prossima edizione del premio, che si svolgerà nel 2014, si è voluto puntare su un’alta qualità di quartetti e solisti, per cinque concerti, un incontro concerto e una masterclass che si svolgeranno tra il teatro Cavallerizza e altri spazi cittadini.Tra i protagonisti, alcuni quartetti che hanno partecipato alle edizioni passate del Premio Paolo Borciani, come il Quartetto Pavel Haas, vincitore dell’edizione 2005. Ad aprire il Festival, il 30 maggio, il Quartetto Apollon Musagète, che si presentò nell’edizione 2008: polacco, si è perfezionato con il Quartetto Alban Berg e sarà al Teatro Cavallerizza con il pianista Alexander Lonquich e il contralto Sara Mingardo. Il Quartetto Apollon Musagète sarà, con Alexander Lonquich, protagonista di un incontro –concerto il giorno successivo.

Sara Mingardo

Sara Mingardo

Il 3 giugno sarà la volta del Quartetto Prometeo, italiano nato nel 1993 e perfezionatosi con Pietro Farulli, e che pure ha partecipato al Premio Borciani nell’anno Duemila.

Il 5 giugno concerto del Quartetto svizzero tedesco Amaryllis, che partecipò al Premio negli anni 2008 e 2011, quando giunse in finale, assieme ai Quartetti Voce e Meccorreea. Il Quartetto Amaryllis sarà protagonista di una masterclass (aperta al pubblico con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili) nei giorni 3  4 giugno e 5 giugno con la partecipazione del grande pianista austriaco Alfred Brendel, in qualità di docente.

Altri concerti, poi il 7 giugno (Quartetto Pavel Haas della Repubblica Ceca) e finale il 9 giugno con il Quartetto Belcea, della Gran Bretagna.

I concerti del festival di cui è responsabile artistico Lorenzo Fasolo, inizieranno tutti alle ore 21.

Vendita biglietti dal 10 maggio.

Info www.iteatri.re.it

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.