Ciance da Bar Sport – Atto XII

(dodicesima puntata)

Se vi sembra normale poter diventare campioni europei senza aver mai vinto un titolo nazionale… Se vi sembra logico passare dalla Coppa Campioni alla Coppa Uefa nella stessa stagione…
Potrà mai essere una cosa seria uno sport in cui una squadra che non ha mai vinto un campionato nazionale…può vincere la Coppa Campioni (o Champions League che dir si voglia)? Ma poi scusate: è normale uscire al primo turno di Champions League e trasferirsi in Coppa Uefa (o Uefa Europa League che dir si voglia), e andare magari a vincerla, oltretutto entrando in gioco nelle fasi decisive? Sta bene a tutti una cosa così?
Ricapitolando: puoi diventare campione d’Europa senza mai aver vinto un campionato nazionale, perché per partecipare alla Coppa Campioni basta arrivare nelle prime posizioni nel proprio Paese. In più, se vieni eliminato nel girone di Coppa Campioni puoi vincere poco dopo la Coppa Uefa, ma se vieni eliminato alle fasi successive…niente, prendi su e porti a casa. Cioè, se esci subito puoi vincere un altro trofeo, se ti avvicini al bersaglio grosso…ti arrangi. Senza contare poi l’altra faccia della medaglia, ovvero che non si capisce per quale motivo chi partecipa alla Coppa Uefa e ha fatto un mezzo miracolo ad essere lì, a un certo punto debba trovarsi a lottare con chi è sceso dalla Coppa Campioni.
Sì, ok, chi va avanti in Coppa Campioni e viene eliminato dopo non parteciperà alla Coppa Uefa, ma avrà modo di consolarsi con gli eurini in palio per il passaggio di ogni turno. Ma è calcio o Monopoli? Soprattutto, torniamo a ripetere, è una roba seria?
E’ come se Valentino Rossi rompesse il motore al penultimo giro di una gara di MotoGP e gli dicessero: guarda, questa gara è andata, però domani puoi partire in prima fila nella gara di Moto2.
Se c’è un senso, ci sfugge.

Durante una diretta di Rai Sport
“La politica dei prezzi elevati e il maltempo hanno tenuto lontano il grande pubblico”.
La diretta di Rai Sport invece non ha inciso per nulla, vero?

Durante un’intervista
”Domenica andiamo a Sudtirol, sono anni che fanno un ottimo campionato”.
Per curiosità, Sudtirol dove rimane? Vicino ad Atalanta o nei pressi di Juventus?

Perle da telecronaca (ovvero il dramma di dover parlare per 90 minuti più recupero)
“In caso di successo positivo potrebbe avvicinarsi”.
E in caso di successo negativo?

“E’ la rivelazione in positivo”.
Anche perché se fosse la rivelazione in negativo, sarebbe la delusione, dicono.

“E’ chiaro che per le due squadre in campo questa è una partita da dentro o fuori, questa e quella di ritorno”.
Basta solo decidersi.

“Il match è quasi finito, ma non del tutto”.
Quindi a che punto siamo?

“La Liga persa dal Barcellona ai danni del Real Madrid”.
Eh?

“E’ stato una spina nel fianco della difesa avversaria, pur senza fare grandi cose”.
Insomma, ha fatto abbastanza schifo. Però non ha giocato male.

“Il Carpi ha dominato, ma il Vicenza ha portato a casa un pareggio non del tutto meritato”.
Bene. C’è solo un “ma” di troppo.

(fine dodicesima puntata)

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *