HomeReggio SportDelusione granataLa Reggiana si arrende alla capolista Ternana

Delusione granata
La Reggiana si arrende
alla capolista Ternana

Gianluca Ferrari

Se qualcuno sperava nell’exploit granata contro la capolista, oggi è rimasto deluso. La Reggiana perde, infatti, il confronto in casa con la prima della classe che sbanca il Giglio per 2-0 grazie alle reti di Bernardi e Nolè. Gli uomini di Mangone riescono a tenere testa alla Ternana di Toscano solamente per un tempo, cedendo anche fisicamente nella ripresa e permettendo ai rosso-verdi di gestire il vantaggio in scioltezza e chiudere la gara con il più classico dei contropiedi.

Mangone, con Zini squalificato e Matteini indisponibile, non cambia il modulo ma i protagonisti: Aya affianca Lanna al centro della difesa con Arati terzino destro, Alessi è confermato nell’inedito ruolo di interno sinistro e Rossi titolare dal primo minuto a fianco di Esposito a supporto di Gurma. La Ternana si presenta invece al Giglio forte della seconda miglior difesa del torneo e con il portiere Ambrosi imbattuto da 270 minuti. L’avvio di gara è ostico e ruvido per i granata con gli ospiti che aggrediscono sistematicamente il portatore di palla e spendono numerosi falli per stroncare sul nascere l’azione degli uomini di Mangone.

Il ritmo è alto e i rosso verdi di Toscano (oggi in tenuta bianca) sovrastano a centrocampo gli avversari costringendo la Reggiana a difendersi nella propria metà campo. La prima conclusione in porta è, però, targata Mario Gurma: al quarto d’ora la punta albanese batte verso la porta di Ambrosi che è sicuro nella presa e bravo a sventare qualsiasi tentativo di ribattuta dei granata. La partita non offre però grandi emozioni; la Ternana dimostra di essere squadra da primato: esperta, compatta e capace di giocare in spazi molto stretti. Alessi pare ingabbiato nella morsa dei centrocampisti di Toscano ma è comunque l’unico in grado di far cambiare marcia ai suoi. I granata tengono però molto bene il campo e provano a mettere sotto la Ternana con corsa e pressing.

Alla mezz’ora il risultato è ancora bloccato sullo 0-0 con la Reggiana che dimostra di riuscire a giocarsela alla pari con la prima della classe. Tre minuti più tardi, però, la Ternana sfiora il vantaggio: Docente va al tiro e Bellucci è superlativo a deviare in angolo. Da questo momento gli undici di Mangone iniziano a soffrire e si fanno piano piano schiacciare all’interno della propria area. Al 38′ arriva, inevitabile, il gol degli ospiti: Arati perde palla sulla sinistra, Sinigaglia mette in mezzo per Bernardi che è il primo ad accorrere sulla palla vagante e battere Bellucci. Un minuto dopo la Reggiana ha subito l’occasione per pareggiare ma Esposito spreca malamente  con un inguardabile tocco di tacco che favorisce l’intervento in uscita di Ambrosi. Sarà l’ultima occasione dei granata della partita.

La ripresa è, difatti, una copia ancora più brutta del primo tempo. Mangone toglie un’apatico Esposito per inserire maggior peso a centrocampo con Viapiana. Sono però ancora gli ospiti ad andare vicino al gol ed è ancora una volta Bellucci a salvare le sorti granata con un bellissimo intervento su tiro a colpo sicuro di Nolè, sventato poi da Arati. Al 15′ Rossi non trova al volo la porta difesa da Ambrosi. La Reggiana cala d’intensità e gli ospiti sfiorano ripetutamente il raddoppio. Mangone manda nella mischia prima Fedi (per Rossi) poi Iraci (per Bovi) ma i granata sembrano aver già perso le batterie. La capolista gestisce il vantaggio senza problemi fino al novantesimo, prima di chiudere definitivamente i conti con Nolè che, in contropiede, salta anche Bellucci e deposita in rete il 2-0 in pieno recupero.

Per la Reggiana si ferma, quindi, la striscia positiva di vittorie dopo i successi su Spal e Tritium. I granata hanno comunque ricevuto gli applausi dal loro pubblico, convinti di aver lasciato qualcosa di buono sul terreno di gioco oggi. Per 45 minuti, i granata hanno infatti tenuto testa alla fortissima formazione allenata da Toscano, giocando al loro ritmo e mettendogli anche qualche brividino lungo la schiena. Alla distanza, però, la maggior caratura tecnica e fisica della Ternana è venuta fuori e per i ragazzi di Mangone non c’è stata alternativa che la resa. La Reggiana rimane ferma al suo posto in classifica, pronta a ripartite subito domenica prossima sul campo del modesto Viareggio.

Il tabellino

REGGIANA – TERNANA 0-2

Marcatori: 38′ pt Bernardi. 46′ st Nolè.

REGGIANA (4-3-3): Bellucci; Arati, Lanna, aya, Sperotto; Calzi, Alessi, Bovi (38′ st Iraci); Rossi (31′ st Fedi), Gurma, Esposito (10′ st Viapiana). A disposizione: Silvestri, Bettati, Siragusa, Redzic. Allenatore: Mangone.

TERNANA (3-4-3): Ambrosi; Ferraro, Pisacane, Fazio; Bernardi (26′ st Litteri), Carcuro, Cejas, Gotti; Nolè, Docente (39′ st De Gioiosa), Sinigaglia (13′ st Dianda). A disposizione: Virgili, Fusciello, Camillini. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Francesco Borriello di Mantova (Palazzoni e Liberti).

Note: ammoniti Fazio, Bernardi, Calzi, Sperotto, Alessi, Fedi.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.