Woodstock Campovolo: suggestione” Arena della Musica

ligabue-VF-15-2012_290x435

Un pensieroso Ligabue bucolico…al Campovolo potrebbero anche suonare altri musicisti…

Di per sé il comunicato tecnico è roba da far venire la barba ai glabri: ovvero la società aeroporto (partecipata comunale) ha ottenuto da Enac la concessione ventennale dell’area impropriamente detta Campovolo. D’accordo non malaccio se pensiamo che nel luglio del 2011 detta società stava per portare i libri in Tribunale. La società perdeva tra i 250mila e i 300mila euro annui, fino a quattro anni fa. E con la gestione privata andò anche peggio. Un’area enorme, ben più estesa di quella attualmente gestita e che comprende anche il bosco urbano “Berlinguer”, potenziale collegamento tra ex Reggiane, zona San Lazzaro e parco del Rodano. Ma c’è di più.

Il di più è che l’intera area in questione ora potrà essere gestita direttamente dall’ente locale, senza troppe pastoie burocratiche; il che vuole dire che la giunta magari da oggi avrà meno scuse nel frenare gli entusiasmi sulla fattibilità della sbandierata Arena Spettacoli, un parco musicale non più una tantum e sfruttato dal solo Luciano Ligabue e interminabile staff.

Lo stesso sindaco Luca Vecchi, che ha presentato le novità assieme agli assessori Francesco Notari e Alex Pratissoli e al presidente della società Aeroporto Federico Spattini, si è lasciato sfuggire: “l’Arena ora è più di una suggestione”. Il confine tra suggestione e illusione è sicuramente molto labile ma qui siamo in presenza di una possibilità vera e non più solo di una boutade da campagna elettorale.

ermete

Renzi cerca inutilmente di contenere l’entusiasmo di Ermete Fiaccadori

C’è però un ma: rappresentato dall’eventuale interesse dei privati chiamati a sfruttare l’opportunità di un investimento per la costruzione di infrastrutture in grado di trasformare davvero la zona in un’area in grado di ospitare eventi con una certa continuità. Il pubblico ha preparato l’assist. Al privato l’eventuale goal.

Passando dalla fase onirica, seppur rem, a quella reale, per ora le certezze sono che l’amministrazione amplierà la zona verde del bosco già composto da circa 75 ettari di terreno. E stipulerà ex novo o rinnoverà   i contratti di sub concessione. Per esempio c’è da rispondere ed in fretta alla richiesta di Aliante servizi srl, amministrata da Ermete Fiaccadori (tesoriere Pd) di gestire la zona la prossima estate. Vuoi vedere che anche il futuro di FestaReggio è assicurato?

 

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS