HomeAttualitàVittoria Park: “buca” di Dario Fo ma il Nobel vuole incontrare Lodetti Alliata

Vittoria Park: “buca” di Dario Fo ma il Nobel vuole incontrare Lodetti Alliata

birdwatching

Birdwatching

Circa 150 persone nel culmine della manifestazione contro il Vittoria Park indetta dal Comitato come secondo appuntamento goliardico dopo quella balneare di giugno. Il tema questa volta era la presenza di un gruppo di papere spuntate dopo la comparsa di una piscina nel cratere del costruendo parcheggio interrato.

Il preannunciato Nobel Dario Fo, 90 anni suonati e artefice di recente di una nota assai critica verso il progetto dell’amministrazione, alla fine non si è presentato ma ha mandato a dire agli organizzatori che incontrerebbe volentieri l’imprenditore Filippo Lodetti Alliata le cui società hanno in mano l’opera.

paperelle

Le “papere” amministrative

Tempo inclemente ma noparkisti che hanno animato la mattinata coi cartelli che mostrano le “strane” specie di papere che galleggiano sulla piscina del Vittoria Park e con la creazione di un punto estemporaneo di “birdwatching” per ammirare da vicino gli uccelli acquatici.

f.f

L’organizzatore Francesco Fantuzzi con mise da “uccellagione” e cannocchiale

Venendo alle cose più serie, l’amministrazione ha ribadito la sua intenzione di portare a compimento il progetto con la fine dei lavori che potrebbe slittare di molti mesi rispetto alla data inizialmente stabilita. E con l’incognita dei parcheggi venduti. Mentre resta il mistero sullo stato di salute economico e finanziario delle società di Lodetti Alliata.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.