HomePrima paginaUrne rosseCampegine, Cervi sindaco ma vince l’astensione

Urne rosse
Campegine, Cervi sindaco
ma vince l’astensione

Paolo Cervi

Nessuna sorpresa dalle urne a Campegine.   Paolo Cervi, con la sua lista Insieme per Campegine fa il pieno di voti e raccoglie il testimone di River Tagliavini. Una vittoria che appariva scontata alla vigilia anche se il risultato va oltre le aspettative, perchè Cervi ha raccolto il 60% dei consensi. Ottimo risultato anche per lo sfidante di centrodestra , Lo sfidante di centrodestra Mirko Lepre (Futuro e Libertà) che con la lista “Uniti per il cambiamento a Campegine”  ha raccolto il 22,9% dei voti.

Mirko Lepre

Seguono Prc al 9,6% , la Lega Nord che anche qui come nel resto del Paese paga lo scotto del terremoto giudiziario, e Pedrotti al 3,3%.  Cinque posti in consiglio comunale per la lista di Cervi, due per quella di Lepre.

I consiglieri

I consiglieri di  maggioranza eletti sono Angela Mora (Sel), Mirco Zannoni, Marisa Lasagni, Angelo Ruozi e Lionello Lasagni. Mirko Lepre e Cinzia Saccani per l’opposizione.

Vince l’astensione

Ottimo il risultato di Cervi se si considera che cinque anni fa il sindaco uscente River Tagliavini si era fermato al 46,7%. Ma come nel resto del Paese la vera protagonista della tornata elettorale è stata l’astensione, anche in una roccaforte della sinistra come Campegine. Secondo i dati forniti dalla Prefettura ha votato il 63.34% degli elettori, il 13% in meno rispetto a 5 anni fa quando a votare erano stati il 76.08% degli aventi diritto.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.