Ultimi drink della campagna elettorale, ora la parola passa alle urne

E’ il momento delle pacche sulle spalle, dell’ultimo drink, degli in bocca al lupo. Si è chiusa una delle campagne elettorali più anomale, incerte e sotto tono della storia della città. Ora la parola passa alle urne, con tanti punti interrogativi che solo lunedì avranno una risposta, anche solo parziale.

Alla fine i più carichi sono i grillini, il cui entusiasmo è trascinato più che dalle vicende locali dalle piazze piene per il comico genovese. Chiusura della campagna elettorale in piazza Casotti per il candidato sindaco del M5s Norberto Vaccari che ha lanciato l’ultimo appello davanti a qualche decina di militanti.

Più informale la chiusura per Donatella Prampolini e la coalizione di centrodestra che hanno fatto un brindisi alle 18 al Caffè Europa, proprio sotto il Comune.

Volti stanchi ma tanti sorrisi per la fine della campagna elettorale di Luca Vecchi che ha riunto i suoi al nuovo circolo Arci Dinamo. Anche qui tanti brindisi e un candidato sindaco che si è mostrato fiducioso e ottimista sulla vittoria al primo turno.

Brindisi e ringraziamenti anche per Cinzia Rubertelli, candidata dell’alleanza tra Progetto Reggio e Grande Reggio che ha chiuso alle 21 in piazza Prampolini.

Ora 24 ore di silenzio elettorale, poi la parola domenica passa alle urne. E sapremo chi continuerà a brindare.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS