Si insedia la nuova Provincia del presidente Manghi

foto-ilenia-scontornataSi parte. La nuova Provincia, quella le cui caratteristiche sono state definite dalla riforma Delrio, inizia domani (giovedì 23 ottobre) a Reggio il suo corso. Un organismo nuovo, al quale non ha partecipato il MoVimento 5 Stelle (contrario sia all’organismo in sè che al meccanismo delle elezioni avvenute con il voto dei consiglieri comunali della provincia e non dell’elettorato), che vede la presenza di 12 consiglieri totali (di cui 10 del Partito Democratico e 2 della lista di centrodestra Terre Reggiane) e che presenta un esecutivo di centrosinistra presieduto da Giammaria Manghi.

L’ordine del giorno, come sempre in questi casi, sarà stringato e tecnico: in pratica, un’assemblea di insediamento. Sarà dichiarata la convalida degli eletti e il presidente Manghi – dopo aver nominato come proprio vice Ilenia Malavasi (foto) – presenterà le linee di mandato e, così come anticipato nei giorni scorsi, proporrà la modifica dell’articolo 57 dello Statuto per l’assegnazione di deleghe a consiglieri

provinciali.

Per quanto riguarda la composizione del consiglio, il gruppo del Pd è formato da 6 sindaci (Enrico Bini di Castelnovo Monti, Alessio Mammi di Scandiano, Ilenia Malavasi di Correggio, Paola Casali di Bagnolo, Andrea Tagliavini di Quattro Castella e Marcello Moretti di Sant’Ilario d’Enza) e da 4 consiglieri comunali (Pierluigi Saccardi, Mariachiara Morelli e Claudia Dana Aguzzoli del Comune di Reggio Emilia, Chiara Albanese del Comune di Rubiera); i due consiglieri provinciali di Terre Reggiane sono Giuseppe Pagliani (capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Reggio Emilia) e Daniele Erbanni, che si era candidato come consigliere provinciale uscente

(possibilità prevista dalla Legge solo in questa prima tornata elettorale).

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS