HomeReggioSforbiciata tricoloreScure sui dipendenti comunali per i buchi delle partecipate

Sforbiciata tricolore
Scure sui dipendenti comunali per i buchi delle partecipate

Un assestamento di bilancio che peserà soprattutto sul personale del comune di Reggio e andrà a beneficio dei buchi di alcune partecipate, Rete, Peri, Fondazione per lo Sport e Act in primis. Entro il 30 novembre la nuova sforbiciata dovrà essere approvata dal consiglio comunale: altri 50 dipendenti sono stati tagliati nel 2011 raggiungendo quota 200 unità in meno dal 2006 ad oggi. Collaborazioni e incarichi professionali si sono altrettanto dimezzati sempre quest’anno in modo che i vertici comunali reperissero altri 750mila euro come dicevamo per ripianare le partecipate. Contemporaneamente, ha assicurato il vicesindaco Filomena De Sciscio presentando la manovrina in commissione, alcuni tra i servizi essenziali restano invariati: gli assegni di cura sono in linea col 2010, la disponibilità degli alloggi popolari addirittura cresce e i posti nei nidi e nelle scuola d’infanzia sono più o meno gli stessi. Pressione tributaria, Irpef e multe pro-capite sono poi tra le più basse. Questa la parte positiva; sull’altro fronte però ci si chiede come possano restare inalterati qualità e quantità dei servizi alle persone con la continua riduzione del personale e perché numero e stipendi di assessori e dirigenti restino intoccabili nonostante le richieste dei cittadini. Sul fronte investimenti infine alcune opere già finanziate slitteranno di almeno un anno a partire dalla bretella di Rivalta e dalla scuola elementare di Cadè

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.