HomePrima paginaRumorsElezioni, nel Pd si fanno strada i nomi di Melloni e Artoni

Rumors
Elezioni, nel Pd si fanno strada
i nomi di Melloni e Artoni

Lo storico della Chiesa e professore universitario Alberto Melloni e l’ ex leader dei giovani di Confindustria Anna Maria Artoni potrebbero essere i candidati di punta del Pd alle prossime elezioni politiche. Per il momento si tratta solo di voci di corridoio e le urne sono ancora lontane (ammesso che si vada a votare nel 2013), ma i due nomi circolano con sempre più insistenza. D’altra parte si  tratta di due personaggi di spicco all’interno dei loro ambiti, da sempre vicini alla politica ma provenienti dalla tanto decantata “società civile”. Entrambi bersaniani, potrebbero essere la risposta all’avanzata di Renzi in terra reggiana.

Alberto Melloni

Alberto Melloni, classe 1959 è ordinario di storia del cristianesimo nell’Università di Modena e Reggio, titolare della Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace dell’Università di Bologna, dirige la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna. E’ considerato tra i più autorevoli studiosi italiani di storia della Chiesa e in particolare del Concilio Vaticano II. Dal 2000 scrive per il Corriere della Sera. Melloni ha aderito al comitato “Reggio per Bersani” sostenendo che  “il Pd è l’unico partito italiano che non abbia un padrone, un messia, un guru. Questo talora gli fa fare errori. Ma l’errore più serio sarebbe illudersi che abbia bisogno di un padrone, un messia o un guru. Che alla fine temo proprio verrà prosaicamente alla cassa rivendicando la sua quota come pegno per i seggi di qualcosa. Eppure non avere un padrone, un messia o un guru è un pregio del Pd e un modo di aiutare l’Italia. Un pregio che Bersani sa tutelare, secondo me”.

Anna Maria Artoni

Anna Maria Artoni, guastallese, classe 1967, è vicepresidente esecutivo di Artoni Group S.p.A., azienda di famiglia, leader nazionale nel settore dei trasporti e della logistica. Ha inoltre vari incarichi nelle aziende del gruppo e in altre importanti realtà imprenditoriali italiane. Fa parte della Giunta e del Consiglio Direttivo di Confindustria ed è stata presidente nazionale dei giovani imprenditori e di Assindustria Emilia Romagna. Al ricevimento per il suo matrimonio, celebrato in settembre dall’assessore regionale Giancarlo Muzzarelli, erano presenti tra gli altri l’ex presidente del consiglio Romano Prodi, il presidente della Regione Vasco Errani  ed Enrico Letta. Proprio a ristorante si erano incontrati l’ex presidente del consiglio e  il “rottamatore” Matteo Renzi, reduce dalla festa del Pd a Modena. A quanto pare Renzi non sarebbe però riuscito ad arruolare la Artoni nelle sue file. Da giorni infatti si inseguono voci su una sua candidatura in quota Bersani. Con la benedizione di Prodi.

Ultimi commenti

  • BUFFONI!!!!
    e’ questo il rinnovamento??
    allora spero che vina Renzi. Una che non ha mai lavorato in vita sua e un lecchino del vaticano!! andate affanculo.

  • hahahahahahahaha

  • Figurati se non era colpa del Papa

  • hehe

  • Come volevasi dimostrare

  • @Bhodisattva
    un buddista che difende il papa non è male.

  • evidentemente i bersaniani reggiani sono troppi e non riesco ad accordarsi su nomi interni pena una faida fratricida, per cui preferiscono rifugiarsi in qualche esterno che qualcuno crede di poter controllare. La artoni è amica personale di enrico letta. I lettiani reggiani non dicono niente? tutino e saccardi stanno per perdere il posto e si fanno fregare dalla artoni? mah, ci credo poco.

  • bonfo fuori da finmeccanica per tangenti. E adesso? cosa farà la moglie? nulla, lo sappiamo già. Sono attaccati alle seggiole con i chiodi. La moglie del tangentaro fuori dalla manodori!! E’ UNA VERGOGNA BASTAAAAAA!!!!!!!!!!!SONO TUTTI DEI LADRI!!!

  • questo è il senso dello stato che hanno, questo è come intendono la gestione del potere.chiedo agli amici di 7per24 su facebook di organizzare un sit-in davanti alla manodori per chiedere le dimissioni di tutti i membri del consiglio e dare incarico a un gruppo di persone che abbiano meno di 40 anni in rappresentanza delle nostre istanze . chi ci sta? battete un colpo? i giovani del pd e di tutti i partiti ci stanno?

  • @Bonaretti
    Buddha ama l’intero universo, ma se ne distacca. Ommmmmmm.

  • State tutti tranqulli.

    Nessuno di quelli che andranno su, a SESSANTACINQUE anni di distanza, avrà il coraggio di scalzare il PD ed i suoi super-poteri da questa meravigliosa città.

    Una città così aperta, una città sempre tesa alle innovazioni politiche.
    (cit. Carlo Verdone)

  • che due melloni che ha l’artoni…

  • ho capito che ciro sei

  • melloni dovrebbe essere venduto alla sagra november porc.

  • ma non volevo offenderlo è che sembra proprio un maiale, non che lo sia poveretto.