HomeReggioReggio e Fort Worth, 25 anni da Sister Cities

Reggio e Fort Worth, 25 anni da Sister Cities

Una delegazione istituzionale della città gemella di Fort Worth è in questi giorni a Reggio Emilia per celebrare i 25 anni del ‘Patto di gemellaggio’ tra le due comunità. Rinnovato nel 2010 nella città texana dal sindaco Graziano Delrio, il nuovo Patto è stato  ratificato oggi, sabato 24 settembre, nella Sala del Tricolore, con una cerimonia alla quale hanno partecipato il sindaco Graziano Delrio, autorità e rappresentanti della società civile reggiana e i 40 delegati guidati dai consiglieri (figure che negli Usa corrispondono agli assessori italiani) Kathleen Hicks e Daniel Scarth, dal presidente del Consiglio di amministrazione della ‘Fort Worth Sister Cities’ Brad Mahon e dal suo direttore Mike Hyatt.

Tra gli altri, erano inoltre presenti l’assessore alla Cura della comunità Natalia Maramotti, i consiglieri comunali Roberto Salsi e Claudio Bassi, che avevano partecipato alla firma del nuovo gemellaggio a Fort Worth, il presidente di Confindustria Renzo Landi, rappresentanti del mondo universitario e sportivo reggiano e numerose persone che furono protagoniste dei primi rapporti con la città texana.

Alla cerimonia avrebbe dovuto partecipare, insieme a Giulio Fantuzzi, sindaco di Reggio Emilia all’epoca dei primi scambi tra le due città e presente in sala, il sindaco Ugo Benassi, che fu il promotore del gemellaggio con Fort Worth e del quale, all’inizio della cerimonia, Delrio ha ricordato la lungimiranza e il coraggio nell’aprire inediti rapporti con gli Stati uniti, andando oltre i tradizionali rapporti con i Paesi dell’est, realizzati fino a quel momento. “Benassi è stato un innovatore che ha saputo inviare messaggi di comprensione e di pace tra i popoli – ha detto Delrio –, aprendo la politica dei gemellaggi anche ai Paesi dell’ovest del mondo. Grazie a lui, oggi possiamo dire di avere molti amici dall’altra parte dell’oceano.”

Delrio ha poi sottolineato il valore del gemellaggio con Fort Worth, ricordando che esso non è tipicamente economico ma “costituisce in primo luogo un investimento formativo per i giovani” e, facendo riferimento al pensiero di John Fitzgerald Kennedy, ha detto  che “non dobbiamo misurare la forza di una comunità dal suo prodotto interno lordo, ma dal sorriso dei suoi giovani uniti da un sentimento comune. In tempi difficili come questi il confronto tra le differenze aiuta a crescere. Una nuova convivenza civile tra i popoli – ha aggiunto Delrio, ricordando l’attentato dell’11 settembre – è possibile anche grazie a questo genere di rapporti.”

Le parole di Delrio sono state confermante dalle testimonianze di alcuni protagonisti delle prime iniziative realizzate con Fort Worth, tra i quali Mauro Rozzi, che negli anni ’80 fu tra i ragazzi ospiti delle famiglie texane e oggi presidente dell’Uisp Reggio Emilia, che ha ricordato il forte impatto del gemellaggio sulla storia delle società sportive reggiane. “Nel 1985 – ha detto Rozzi – sono nate amicizie che molti ancora oggi ancora coltivano.”

La cerimonia si è conclusa con la firma del nuovo Patto di gemellaggio da parte del sindaco Delrio e del consigliere Scarth (delegato dal sindaco Betsy Price), il quale ha definito il lungo rapporto tra le due città una “collaborazione vibrante”.

Dal 1985 rapporti sempre più intensi tra le due città

Il patto di gemellaggio tra Reggio Emilia e Fort Worth è stato firmato il 29 ottobre 1985 dai sindaci Ugo Benassi e Bob Bolen. Per la città texana, quello con Reggio Emilia fu il primo gemellaggio in assoluto.

In 25 anni, la relazione tra le due città ha prodotto numerosissimi scambi a cui hanno partecipato molti cittadini e coinvolto numerose associazioni, scuole e imprese reggiane, rafforzando i momenti di dialogo e confronto tra le due comunità e permettendo incontri tra centinaia di persone. Solo negli ultimi dieci anni, infatti, le persone coinvolte negli scambi tra Reggio Emilia e Fort Worth sono state oltre 1.200, di cui oltre 770 giovani al di sotto dei 18 anni.

Ogni anno, in primavera, decine di studenti americani sono ospiti delle famiglie reggiane e altrettanti studenti reggiani partecipano al corso estivo “International Leadership Academy”. Fort Worth è da quattro edizioni la città gemella di Reggio Emilia con il maggior numero di partecipanti ai “Giochi internazionali del Tricolore”. Inoltre sono attivi da tempo scambi tra gli istituti superiori dei due territori e tra l’Università di Modena e Reggio Emilia, la Texas Christian University e la Texas Wesleyan University.

Gli scambi culturali spaziano in vari ambiti, da quello musicale, tra Istituto musicale Peri, la Fort Worth Youth Orchestra e la Facoltà di Musica, a quello teatrale, con scambi tra la compagnia di musical “Kids who Care” e il Centro musicale “San Marco”, in collaborazione con alcune scuole di Reggio Emilia.

Frequenti anche le visite di insegnanti di Fort Worth a Reggio Emilia e lo scambio con il sistema educativo delle scuole d’infanzia reggiane e con il centro di riciclaggio creativo “REmida”.

Non mancano le visite di carattere eno-gastromico rivolte agli adulti, che hanno visto la partecipazione di cittadini texani alle lezioni di cucina dei membri della “Congrega dei liffi” e degli insegnanti dell’Istituto “Motti”.

Dal 2010 si è avviato un nuovo rapporto tra Let’s Dance, la Tcu Ballet Company e l’Academy of Fine arts di Fort Worth.

La firma del patto di gemellaggio ha consentito inoltre di aprire un confronto civile sui temi dei diritti umani, quali la pena di morte, nel rispetto delle posizioni dei reciproci paesi. Dal 2002 il Comune di Reggio Emilia è membro della Coalizione texana per l’abolizione della pena di morte e dal 2004 Reggio Emilia è membro della Coalizione mondiale contro la pena di morte.
Dal 22 al 24 settembre Fort Worth a Reggio Emilia

La delegazione formata da 42 rappresentanti di Fort Worth è arrivata in città giovedì 22 settembre. Ne fanno parte tra l’altro due importanti esponenti istituzionali della città texana, che hanno ricoperto in passato la carica di sindaco della città.

Il Consigliere Danny Scarth, eletto per la prima volta nel consiglio comunale di Fort Worth nel maggio del 2006 e rieletto al quarto mandato nel maggio 2011. Scarth ha agito da sindaco pro tempore di Fort Worth da luglio 2009 al 2011.

Kathleen Hicks, la donna più giovane mai eletta nel Consiglio comunale di Fort Worth, è stata rieletta alla carica nel 2007, 2009, 2011 ed ha agito da Sindaco pro tempore dal 2006-2009.

Nel corso della prima giornata, la delegazione è stata dapprima ospite dell’Istituto musicale  ‘Achille Peri’. In seguito, si sono svolti due incontri nella Facoltà di Scienze della Formazione, con la presentazione delle attività della sede reggiana da parte del preside Giorgio Zanetti e dei docenti Roberta Mineo e Rita Bertozzi.

La giornata si è conclusa nella sede della Camera di Commercio, dove l’assessore comunale all’Educazione Iuna Sassi e il vice presidente della Camera Francesco Fontanili hanno presentato le eccellenze e i prodotti tipici del territorio.

Venerdì 23 settembre, invece, visita al caseificio “Consorzio Vacche Rosse” di Coviolo, alla collezione della Fondazione Maramotti, al teatro Romolo Valli, al centro internazionale per l’infanzia “Loris Malaguzzi”.

Sabato, infine, la firma del nuovo Patto in Sala Tricolore, la visita al museo dedicato alla bandiera, un incontro sui prossimi progetti di scambio tra le due città e, in serata, il concerto di Giovanni Allevi in piazza della Vittoria.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.