Presi all’alba
Rapine in villa:
in manette tre nomadi

I carabinieri reggiani li hanno arrestati all’alba in due campi nomadi di Mirandola e Carpi. Sono loro gli autori di una serie di violente rapine nelle cascine di campagna.

In manette sono finiti Eros Cavazza, 35 anni, il fratello Renato, 40 anni e il 35enne Binur Fulle. Su di loro pendeva un mandato di cattura emesso dal gip del tribunale di Reggio dopo che, lo scorso 10 gennaio a Correggio, i tre si erano resi responsabili di un violento colpo ai danni di due imprenditori. In quell’occasione i banditi dopo essere stati scoperti non avevano esistato a picchiare selvaggiamente padre e figlio prima di darsi alla fuga.

Determinante per le indagini si è rivelata la descrizione fata ai carabinieri dalle vittime. I malviventi infatti si erano presentati pochi giorni prima a casa loro per chiedere materiale ferroso. La banda potrebbe essere responsabile di altri furti e rapine nella zona, per questo proseguono le indagini dei carabinieri.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS