HomeParmaGuerra a 5 Stelle tra Reggio e Parma, Grillo sta con Olivieri

Guerra a 5 Stelle tra Reggio e Parma, Grillo sta con Olivieri

BALLOTTAGGI: PARMA '5 STELLE', PER GRILLINI AVAMPOSTO VERSO PARLAMENTOSi combatte sulle rive dell’Enza la nuova guerra interna al Movimento 5 Stelle.

Che tra il sindaco grillino di Parma Federico Pizzarotti e l’ex consigliere comunale reggiano Matteo Olivieri non corresse buon sangue, è cosa nota, negli ambienti. Ma con gli episodi degli ultimi giorni lo scontro tra sponda reggiana e sponda parmigiana si è decisamente acuito e allargato. Una vicenda che è scoppiata con l’espulsione, da parte del gruppo di base parmigiano, di un proprio consigliere comunale, Mauro Nuzzo, e che ha vissuto come atto più recente la presa di posizione di Beppe Grillo in persona, il quale ha sconfessato l’operazione dei pentastellati d’oltr’Enza in modo secco: “Decisioni e votazioni come quella spettano soltanto al blog”. L’espulsione, pertanto, è da considerarsi invalidata.

Ma cosa succede a Parma? Succede che da tempo il consigliere grillino del Comune, Mauro Nuzzo, si trova in rotta di collisione con il proprio gruppo. E martedì 29 luglio, in sede di approvazione del bilancio preventivo 2014, Nuzzo prende la parola per esprimere la propria dichiarazione di voto preannunciando la scelta di astenersi. Il presidente del consiglio, il grillino Marco Vagnozzi, lo interrompe chiedendogli se si rende conto che la sua presa di posizione comporta automaticamente la fuoriuscita dal gruppo. Il consigliere, stupito, chiede al segretario generale dove sia indicata quella norma paventata dal presidente. Risposta del segretario: il testo unico degli enti locali tratta delle regole del consiglio comunale, non si estende alle dinamiche politiche di partito…

La figuraccia di Vagnozzi finisce pubblicata, sottoforma di video, sull’account di Facebook di Matteo Olivieri, il cui commento è durissimo: “E questi cialtroni cantano le proprie magnifiche doti di governo, non sanno nemmeno le regole più basilari “. Apriti cielo, anzi lite.

“vedo che non perdi mai l’occasione per distinguerti e per insultarci…” gli risponde a stretto giro di post un consigliere grillino parmigiano, Stefano Fornari, a dimostrazione di una frizione pregressa assai significativa.

“distinguersi è la parola giusta, altrimenti ti tosano come le pecore (vedi Corte dei Conti )” ribatte Olivieri, facendo riferimento a un documento dell’organo dello Stato indirizzato all’amministrazione di Pizzarotti, cui vengono rivolte osservazioni critiche per un’operazione con cui – senza procedura di comparazione di preventivi – si è affidata all’Università di Parma (nella facoltà guardacaso del nuovo assessore al bilancio Marco Ferretti) la realizzazione di una ricerca volta all’elaborazione del bilancio consolidato del “Gruppo Comune di Parma”.

La guerra è in corso, la ferita Nuzzo è riaperta da Olivieri e Grillo. Il Pizza come la digerirà?

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.