Mafia, nuova interdittiva per la Bacchi

Pessimo ferragosto per la Bacchi spa di Boretto. E’ stata emessa una nuova interdittiva antimafia dalla prefettura dopo quella del 5 aprile relativa alla costruzione della tangenziale di Novellara.

In primo luogo l’azienda ricorsa al Tar aveva ottenuto l’annullamento della prima interdittiva antimafia insieme agli atti collegati del 7 aprile e del 15 aprile: il primo riguardo la sospensione dei lavori per la tangenziale di Novellara, il secondo in merito invece al contratto di appalto vinto dalla Bacchi Spa per la manutenzione delle strade provinciali della bassa reggiana.

Ed ora arrivo lo stop del prefetto Antonella De Miro. La nuova interdittiva porta la data del 4 agosto e è stata trasmessa a Iniziative Ambientali il 5 agosto. Appena dieci giorni dopo il via libera del Tar di Parma. Nel provvedimento antimafia si può leggere di un “sussistente pericolo di infiltrazioni mafiose tendenti a condizionare le scelte e gli indirizzi della ditta Bacchi Spa”.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS