HomeReggioLa resa dei contiProvincia, presentato il bilancio 2012: entrate in calo

La resa dei conti
Provincia, presentato
il bilancio 2012: entrate in calo

Meno soldi per la Provincia il prossimo anno. Il bilancio 2012 si chiude infatti con una previsione di oltre 126 milioni di entrate sulla parte corrente, contro i circa 143 milioni del previsionale dello scorso anno e dei 151 milioni dell’assestamento 2011.

C’è una diminuzione delle varie voci di bilancio – spiegano da Palazzo Allende  – per effetto dei minori trasferimenti da Stato e Regione e dei vincoli imposti dal Patto di stabilità. Ma, assicura la presidente Sonia Masini, una parte cospicua delle entrate correnti sarà destinata alla realizzazione di strade, scuole e ad azioni contro la crisi economica. Questa operazione, insieme alla riconversione di parte del patrimonio, consentirà di contenere il ricorso all’indebitamento e di realizzare importanti opere pubbliche.

“Abbiamo tagliato le spese, i nostri conti sono in pareggio e, nonostante la riduzione delle risorse, garantiamo i servizi. Le nostre priorità sono il lavoro, quindi l’occupazione per i giovani e per le donne, e il completamento delle infrastrutture mancanti” ha spiegato la Masini illustrando il bilancio di previsione 2012 che sarà approvato prima di Natal.

A proposito delle misure a sostegno dell’occupazione la presidente ha annunciato “bandi per finanziare il microcredito alle donne affinché possano aprire piccole imprese artigianali. Questo con prestiti, anche sull’onore, da restituire quando l’attività sarà avviata. Faremo bandi per favorire l’imprenditoria giovanile e finanziare idee innovative. Lavoreremo ancora sulla formazione professionale e sulla qualificazione delle scuole superiori”

Gli investimenti previsti ammontano a quasi 46 milioni di euro che saranno così ripartiti: 550 mila euro sulla gestione e conservazione del patrimonio; oltre 7 milioni sull’edilizia scolastica e universitaria; 8,2 milioni per la mobilità sostenibile e la conservazione delle strade; oltre 26 milioni e mezzo su nuove infrastrutture stradali e 3 milioni per servizi vari

Nel 2012 s’investirà in lavori di manutenzione straordinaria sia delle strade che degli immobili scolastici, con una particolare attenzione al tema della sicurezza. Il prossimo anno partirà la costruzione del nuovo polo scolastico di via fratelli Rosselli.

Il bilancio si caratterizza anche per una contrazione delle spese, a partire da quella del personale: poco superiore ai 16 milioni quella stimata per il 2012. Ben al di sotto dell’importo registrato nel 2008 (18 milioni).

Chiaro che il bilancio previsionale potrà subire variazioni alla luce delle nuove misure economiche annunciate dal governo Monti o di ulteriori provvedimenti da parte della Regione che ha già annunciato tagli pari al 25% dei trasferimenti previsti per funzioni proprie.

Ultimi commenti

  • Entrare in calo?? ma non dovevano abolirle queste macchine succhiasoldi?

  • ripeto: le funzioni della provincia non sono inutili. se non la provincia qualcun altro le deve svolgere. il tema dell’abolizione delle province è fumo negli occhi per la gente semplice.