La diretta
Campovolo 2.0: sms dal concerto

Per 120mila, provenienti da ogni parte d’Italia, è il “giorno dei giorni”, per qualcun altro è solo un giorno da incubo. I numeri però parlano chiaro: il concerto di Ligabue è un evento eccezionale per la città. In queste ore stanno giungendo a Reggio migliaia e miglialia di persone, mentre l’arena del Campovolo è già gremita di fan.

Guarda il video

I cancelli hanno aperto questa mattina alle 8,45 con tre quarti d’ora di anticipo ed è scattata subito la corsa per accaparrarsi la prima fila. Per tutti, su e giù dal placo, fuori e dentro l’arena, inizia il conto alla rovescia. Noi cercheremo di raccontarvi la giornata attraverso gli sms di Giorgio Riccò a partire dalle 15. Restate con noi.

Ore 15,05: cominciano i primi problemi in autostrada. Rallentamenti in direzione Reggio. Sul fronte traffico sarà una giornata lunga.Intanto c’è sempre più gente nell’arena. Per il momento si registra solo qualche svenimento dovuto al caldo. Nulla di grave.

Ore 16: aumenta la pressione sul Campovolo. Via dell’Aeronautica è completamente bloccata. Ancora malori per il caldo e la ressa. Ma la gente è carica e camminando verso gli ingressi intona i ritornelli delle canzoni del Liga. “Sogni di rock and roll” è la più gettonata.

Ore 16.30: Ligabue si presenta in conferenza stampa. Subito un annuncio a sorpresa: a novembre doppio disco live con il concerto di questa sera. Il titolo? Ovviamente Campovolo 2.0. Su Twitter la prima foto del Liga della giornata. A proposito: c’è anche Delrio.

Ore 16.50: Frecciata a Vasco: “Non farà più concerti? Ci ripenserà”. Liga invece dopo il concerto vuole staccare la spina per un po’. “Andrò in vacanza”.

Ore 17: Troppe domande su Vasco, Liga infastidito: “Siamo diversi in tutto, perché questo continuo confornto?”. Il rocker di Correggio fa il pieno di premi e si chiude la conferenza stampa. Torniamo nell’arena.

Ore 17.20: Sembra di essere in spiaggia. Tutti sotto i vaporizzatori. L’acqua salva la vita.

Ore 18: inizia la musica. Finalmente. Tocca ai Nuju.

Inizia la musica

Ore 18.30: Tocca ai Nucleo e ai reggiani Piccoli Omicidi.

Ore 19: La gente continua a entare senza sosta. Voci dal box office: siamo vicini al record di presenze raggiunto con gli U2. Numeri da verificare.

Ore 20: pausa panino sulla Liga Street

Ore 20.30: Voci di una rissa tra bagarini. Ma all’interno dell’arena c’è clima di festa e attesa. Mentre sul palco si alternano i gruppi. Bravi e matti gli Zero. In molti stesi sul prato per recuperare energie in attesa del Liga.

Ore 21.25: musica. Folla in delirio. Liga inizia con “Questa è la mia vita”.

Ore 22: un concerto non si racconta via sms. Batteria quasi scarica. Buona musica a tutti.

La scaletta

1- Questa è la mia vita
2- Un colpo all’anima
3 – I ragazzi sono in giro
4-  Ci sei sempre stata
5 – Atto di fede
6 – Le donne lo sanno
7 – Ho ancora la forza
8 – Anime in plexiglass
9 – Figlio d’un cane
10 – M’abituerò
11 – Marlon Brando è sempre lui
12 – I duri hanno due cuori
13 – Non è tempo per noi
14 – Balliamo sul mondo
15 – Il giorno di dolore che uno ha
16 – In pieno rock’n’roll
17 – Vivo o morto X
18 – Viva
19 – Sotto bombardamento
20 – Quella che non sei
21 – Certe notti
22 – Tra palco e realtà
23 – Buonanotte all’Italia
24 – Quando canterai la tua canzone
25 – A che ora è la fine del mondo
26 – Piccola stella senza cielo
27 – Sulla mia strada
28 – Urlando contro il cielo

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS