HomePrima paginaLa classifica piangeLa Reggiana affonda a Lumezzane, play out a tre punti

La classifica piange
La Reggiana affonda a Lumezzane, play out a tre punti

Gianluca Ferrari

Quarta sconfitta consecutiva per la Reggiana di Mangone che esce sconfitta dal campo del Lumezzane per mano di un’autentica magia del centrocampista Antonelli che, al quarto d’ora della ripresa, non ha lasciato scampo al bravissimo Bellucci. Un risultato che forse i granata non meritavano, ma il bottino è di nuovo assai magro e la situazione in classifica rimane pericolante con i soli 3 punti di vantaggio sulla quartultima della serie, prima posizione valida per disputare i play off a fine stagione.

La Reggiana di Lumezzane, purtroppo, non è molto diversa da quella vista nelle ultime uscite: squadra molle, poco aggressiva e capace di produrre un solo tiro in porta nei primi 45 minuti di gioco, peraltro su calcio piazzato. Eppure Mangone, per salvare la partita, aveva provato l’ennesima novità, un 5-3-2 con Iraci ed il giovane esordiente Panizzi (Sperotto squalificato) difensori aggiunti sulle fasce ed il ritorno in mediana di Beppe Alessi. Ma il gioco non ne ha beneficiato: la manovra granata è noiosa e prevedibile quanto tutto il primo tempo della partita, con i padroni di casa che fanno la partita senza però impensierire più di tanto la retroguardia di Mangone. Gurma e Rossi sembrano Hansel e Gretel perduti nel bosco, Alessi si accende ad intermittenza mentre gli esterni non appoggiano a sufficienza l’azione reggiana, tant’è che l’unico a salvarsi è il numero uno Bellucci, bravo a respingere il tiro di Braje nell’unica occasione in cui è chiamato in causa.

La ripresa, fortunatamente per il pubblico accorso sugli spalti del Comunale, è decisamente più vivace. I granata decidono di non aspettare più i rossoblu di mister Nicola e provano qualche timida sortita offensiva con Rossi che al 3′ tenta per la prima volta nella sua gara il tiro verso la porta difesa da Brignoli. Nel momento migliore dei granata, però, arriva la bruttissima doccia fredda: Antonelli, penetrato in area dalla sinistra, si inventa un destro a scavalcare sul palo lontano sul quale Bellucci non può nulla e porta in vantaggio la formazione bresciana, fino a quel momento meritevole solo di aver tenuto maggiormente il pallone rispetto agli avversari.

La  Reggiana ci mette cuore, volontà e grinta per cercare il gol del pareggio ma il portiere di casa è bravissimo prima su Rossi e poi sulla punizione a giro di Alessi. Il signor Giovani di Grosseto espelle Faroni per doppia ammonizione e Mangone decide di inserire Esposito, Bovi e Matteini provando il tutto per tutto ma quando, al minuto 90, Rossi non riesce a mettere dentro da due passi la sponda di testa di Gurma, capisce che anche oggi nessuno correrà in suo aiuto.

Sei sconfitte nelle ultime dieci partite delineano alla perfezione il momento che questa squadra sta attraversando. Con Mangone non sicuro della conferma alla guida dei granata, la società dovrà pescare bene nel mercato di riparazione visto che l’attuale rosa non sembra all’altezza degli obiettivi preposti ad inizio stagione. La pausa natalizia sarà sì utile per recuperare alcuni infortunati ma il ricorso a rinforzi è quasi inevitabile; vietato, però, produrre illusioni. Il presidente Barilli ha già confermato che grandi colpi non ci saranno, se non l’innesto di qualche giovane di valore. E allora speriamo che, da qui alla fine della stagione, ci siano almeno cinque squadre che facciano peggio di noi.

Il tabellino

LUMEZZANE – REGGIANA  1-0

Marcatore: 17′ st Antonelli.

LUMEZZANE (4-3-2-1): Brignoli 6,5; Diana 6, Malagò 6, Giosa 5,5, Bradaschia 5,5; Faroni 6, Dadson 6, Baraye 5,5(20′ st Ferrari 6); Fondi 6, Gasparetto 6; Antonelli 7 (36′ st Maccabiti, 41′ st Lo Iacono). A disposizione: Rossi, Mollestam, Guagnetti, Inglese. Allenatore: Nicola.

REGGIANA (5-3-2): Bellucci; Iraci (41′ st Matteini), Aya, Zini, Lanna, Panizzi; Ardizzone (31′ st Bovi), Viapiana (31′ st Esposito), Alessi; Gurma, Rossi. A disposizione: Silvestri, Bettati, Arati, Redzic. Allenatore: Mangone.

Arbitro: Stefano Giovani di Grosseto (Corso e Viello).

Note: espulso Faroni per somma di ammonizioni. Ammoniti Iraci, Malagò, Fondi, Zini, Bradaschia, Gurma.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.