HomeEconomiaIren si compra la divisione ambiente di Unieco

Iren si compra la divisione ambiente di Unieco

iren-6Unieco costretta a vendere per ripianare i debiti e Iren si prende uno dei rami più redditizi della cooperativa. Attraverso la controllata Iren Ambiente, diretta da Andrea Viero, la multiutility ha sottoscritto venerdì l’accordo per l’acquisizione di Unieco Ambiente per un valore di 7 milioni di euro.
La prima fase dell’operazione di integrazione prevede, tra l’altro, per Iren Ambiente l’acquisto di una window participation in UCH Holding Srl, società controllata da UCM Srl in cui saranno conferite solo le partecipazioni sociali della Divisione Ambiente di Unieco oggetto dell’operazione di integrazione, e l’acquisizione dei diritti di blocco a garanzia della fase interinale di gestione. Le due Società hanno individuato alcuni progetti di sviluppo di comune interesse, a cui Iren Ambiente parteciperà con un impegno a versare fino a 7 milioni di euro in UCH Srl.

La seconda fase dell’operazione, che inizierà nei prossimi giorni con una due diligence e che verrà realizzata solo ove si verificassero determinate condizioni tra le quali, a titolo esemplificativo, il raggiungimento tra le parti di un accordo sul rapporto di cambio nonché di un’intesa su tutti gli aspetti dell’integrazione, ha l’obiettivo di realizzare una fusione per incorporazione di UCH Holding in Iren Ambiente. Al termine dell’operazione Iren SpA manterrà la maggioranza assoluta delle azioni di Iren Ambiente.

In caso di mancata conclusione dell’intera operazione entro il 30 settembre 2014 o di interruzione anticipata delle trattative, Iren Ambiente uscirà dal capitale di UCH Holding, con obbligo delle parti di ricostituire la situazione preesistente ed in particolare di restituire tutti gli importi versati da Iren Ambiente a UCH Holding S.r.l.

La divisone Ambiente di Unieco è attiva sul territorio nazionale, in particolare in Emilia Romagna, Toscana e Piemonte, e gestisce 40 impianti per rifiuti urbani e speciali tra selezione e trattamento, discariche, termovalorizzatori, compostaggio, depuratori, generatori di biogas, valorizzazione di materia e trattamento chimico-fisico-biologico.
A Piazza Affari, dopo la notizia, il titolo Iren scende dello 0,81% a 1,229 euro.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.