HomeAttualitàIren e “assunzioni facili”: piccoli azionisti si arrabbiano

Iren e “assunzioni facili”: piccoli azionisti si arrabbiano

iren-gruppo-2Un botta e risposta tra il gruppo dei piccoli azionisti di Iren, guidati da Francesco Fantuzzi, e l’azienda stessa sul caso di una figura professionale, inserita nella segreteria di dirigenza di Iren Ambiente dopo essere stata in carica nello staff dell’ex sindaco Graziano Delrio. Caso scoperto e sollevato dal nostro 7per24.

Fantuzzi ha scritto un’interrogazione alla segreteria della multiservizi chiedendo lumi sulla repentina assunzione di una giovane donna dopo che la stessa aveva terminato l’incarico fiduciario sottoscritto da Delrio, oggi Ministro. Scelta “inopportuna”, hanno scritto i piccoli azionisti, ancorché “non illegale”. Ma la risposta di Iren è stata picche. L’unica sede per dirimere certe questioni, è stata la risposta, è l’assemblea degli azionisti. Che sarà fissata tra mesi e mesi. Nel frattempo, attendere.

La controreplica dei “piccoli” non si è fatta attendere: “prendo atto – scrive Francesco Fantuzzi – e con me i piccoli azionisti, che il gruppo Iren ha qualcosa da nascondere: se la vicenda oggetto della nostra interrogazione fosse avvenuta in piena trasparenza, questi imbarazzanti bizantinismi sarebbero stati certamente risparmiati,fornendo una risposta chiara ed esaustiva e soprattutto a tutela delle persone coinvolte. Rammarica, ancora una volta, riscontrare la spiacevole impressione che l’azienda, patrimonio dell’intera collettività, tuteli in realtà interessi ristretti e conduca comportamenti a dir poco opachi”. Il “giallo” continua.

 

Ultimo commento

  • Avatar

    Gli azionisti Iren sul tema secifico hanno ragione però… non credo siano proprio delle verginelle, mi sa.