Fabio Filippi “l’elettrico”: rimborsate le bollette della casa-ufficio

Fabio_Filippi_6Ci sono anche bollette della luce per oltre 900 euro euro tra i rimborsi chiesti e  ottenuti dalla Regione da parte dell’ex consigliere di Forza Italia Fabio Filippi, indagato per peculato assieme ad altri 40 ex colleghi di viale Aldo Moro. Bollette Enel una delle quali è riferibile all’indirizzo di casa di Casina dello stesso consigliere. Perché al piano terra dello stesso stabile dal 2000 ci sarebbe, come ha spiegato lo stesso Filippi, la sede del PdL.

Oltre alla luce, sempre nel periodo coperto dall’inchiesta, anche rimborsi per telefoni fissi e mobili e bollette del gas, oltre al costo delle chiavi per la serratura nuova, maniglie e un po’ di arredamento costituito da alcune seggiole. A Filippi vengono contestati anche scontrini in negozi di alimentari reggiani, società agricole, supermercati Sigma e il caseificio di Marola: nello specifico una spesa da 700 euro nel luglio 2010 a suon di squacquerone, stracchino, ricotta e parmigiano-reggiano.

barbatiAnche a Liana Barbati dell’Idv vengono contestati rimborsi Enel e Telecom, oltre a 600 euro circa di regali, 600 di bar e buvette anche se restano le spese di trasporto. consulenze e l’organizzazione di eventi le più cospicue, oltre 330mila euro.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS