Europee e amministrative, piccolo vademecum per il voto

elezioni-comunali-2014Si vota domenica 25 maggio, dalle 7.00 alle 23.00. Per votare occorre un documento di identità valido e la tessera elettorale.

Elezioni europee

I cittadini sono chiamati ad eleggere i 73 membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Per le Europee l’elettore può tracciare un segno sul simbolo della lista scelta anche non indicando alcun candidato. Si può votare per una sola lista.
Sulle righe stampate a fianco del simbolo si possono esprimere fino ad un massimo di tre preferenze (una sola per le liste delle minoranze linguistiche). Indicando il cognome (oppure il nome e il cognome in caso di omonimia) dei candidati scelti, che dovranno appartenere alla lista votata. Se si sceglie di esprimere tutte e tre le preferenze, queste devono riguardare candidati di genere diverso per non annullare la terza preferenza.

Elezioni amministrative

L’elettore può votare:
● tracciando una croce sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco; in questo caso il voto va solo al candidato sindaco
● tracciando una croce sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco e una croce su una delle liste ad esso collegate; in questo caso il voto va al candidato sindaco e alla lista prescelta
● tracciando una croce sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco e una croce su una delle liste collegate ad una altro candidato alla carica di sindaco; è il cosiddetto “voto disgiunto”, in questo caso il voto va al candidato sindaco prescelto e alla lista prescelta
● tracciando una croce su una lista; in questo caso il voto va automaticamente anche al candidato alla carica di sindaco collegato con quella lista.

Ciascun elettore può inoltre esprimere una o due preferenze. Per esprimere il voto di preferenza l’elettore deve scrivere il cognome o il nome e cognome di uno dei candidati della lista a cui appartengono. Se l’elettore esprime due preferenze esse devono riguardare due candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

In occasione delle consultazioni elettorali in programma domenica 25 maggio, a Reggio Emilia verrà riproposto il Sistema di rilevazione e consultazione dei risultati tramite l’utilizzo della rete Internet realizzato in collaborazione con Provincia di Reggio Emilia e Prefettura. Il sistema prevede l’inserimento dei dati in tempo reale da ogni Comune della provincia di Reggio Emilia; la convalida in tempo reale dei dati definitivi da parte della Prefettura; la possibilità di consultazione in tempo reale sui siti: www.comune.re.it o www.provincia.re.it oppure in maniera più immediata elezioni.provincia.re.it/

Tutti i 45 Comuni della provincia di Reggio Emilia hanno aderito al sistema di rilevazione; saranno quindi garantiti i risultati in tempo reale dello spoglio a livello provinciale. La consultazione dei risultati sarà possibile sia a livello analitico, sezione per sezione, sia a livello totale di Comune o Provincia. Tre le rilevazioni sull’affluenza alle urne: domenica 25 maggio alle ore 12, 19 e 23.

I seggi saranno aperti domenica 25 maggio dalle 7 alle ore 23. Da quell’ora saranno disponibili in rete: la percentuale dei votanti alla chiusura dei seggie successivamente i risultati definitivi. Considerata la possibilità di consultare permanentemente i risultati elettorali sulla rete Internet, il Comune non fornirà elenchi cartacei dei risultati a partiti politici, organi di informazione, associazioni o privati.

Lunedì 26 maggio i risultati si potranno visionare dallo schermo posizionato nella vetrina dell’ufficio Iat (lato via San Pietro Martire).

Tessere elettorali

Si vota con la tessera (valida per 18 tornate elettorali) che è stata recapitata a tutti gli elettori. Solo coloro che votano per la prima volta riceveranno a casa la tessera elettorale. I cittadini che ne siano sprovvisti o l’abbiano perduta, possono ottenere un duplicato rivolgendosi all’Ufficio Elettorale di via Toschi 27 (ufficio n. 16) – tel. 0522 456072 / 456067:

venerdì 23 e sabato 24 maggio dalle 9 alle 18
domenica 25 maggio dalle 7 alle 23

Rilascio carte d’identità

Gli elettori sprovvisti di carta di identità, o in possesso di quella scaduta, possono rivolgersi, per il rilascio o il rinnovo, agli sportelli dell’ufficio Anagrafe di via Toschi 27 nei seguenti giorni e orari: domenica 25 maggio dalle 7 alle 23; Sabato 24 maggio, i cittadini che hanno necessità di rilascio/rinnovo della carta di identità, di certificazioni anagrafiche, autenticazione di firme, foto e documenti, atti sostitutivi di notorietà Si potranno rivolgere esclusivamente alle sedi decentrate: Spazio dei Cittadini Pieve in via fratelli Cervi 70 e Spazio dei Cittadini Ospizio in via Tamburini 1, dalle 8.15 alle 12.00. Presso l’Anagrafe Centrale di via Toschi 27 verranno erogati tutti gli altri servizi ad esclusione di quelli sopra indicati, dalle 8.15 alle 12.00.

Servizio trasporto disabili

Si effettuano servizi solo per persone disabili in carrozzina o che non possono salire su autovetture normali.
L’accompagnamento della persona dall’abitazione al mezzo di trasporto e viceversa e all’interno del seggio, deve essere svolto da famigliari o da altri (volontari di partiti politici, ecc.).
Gli elettori che necessitano di accompagnamento in cabina da parte di un familiare devono essere muniti di un certificato medico rilasciato dagli uffici del Servizio di Igiene Pubblica dell’AUSL di Reggio Emilia.

Come fare
Si può prenotare il trasporto telefonando al call center allo 0522.927654 (TIL/Agenzia Mobilità Reggio Emilia). Le prenotazioni possono essere effettuate sino a venerdì 23 maggio dalle ore 8 alle 18 e sabato 24 maggio dalle 8 alle 15.
All’utente è richiesto un numero telefonico per poterlo ricontattare. Gli orari di effettuazione del servizio vengono stabiliti dal call center – sulla base dei servizi già programmati e delle richieste ricevute. L’orario preciso di effettuazione del servizio sarà comunicato all’utente, nella giornata di sabato 24, successivamente all’elaborazione della programmazione.

Voto assistito

Gli elettori che hanno gravi difficoltà fisiche nell’esprimere il voto possono chiedere di essere accompagnati all’interno della cabina da un altro elettore.
Per evitare che per ogni elezione si debba produrre dei certificati medici, è possibile richiedere che sulla tessera elettorale venga messo un timbro che attesti l’handicap permanente.

Requisiti
Sono considerati elettori affetti da grave infermità i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da gravi impedimenti agli arti superiori che non consentono di esprimere autonomamente il voto.

Documentazione

Per votare con l’aiuto di un accompagnatore occorre:
essere in possesso della tessera elettorale con l’annotazione specifica
oppure essere in possesso di una certificazione rilasciata dall’AUSL, anche in occasione di altre consultazioni
oppure, per i ciechi, essere in possesso di un libretto con annotati i codici 10/11/15/18/19/05/06/07 (i libretti più recenti non riportano più la dicitura relativa alla cecità).

Per richiedere che sulla tessera elettorale venga annotata in modo permanente la necessità di essere accompagnati, occorre rivolgersi all’Ufficio Elettorale e presentare:
una richiesta su un modello predisposto dall’Ufficio Elettorale
la tessera elettorale dell’interessato
la documentazione sanitaria che attesta che l’elettore è impossibilitato a votare in modo autonomo.

Come procurarsi la documentazione sanitaria
L’interessato deve presentarsi:
– fino al 24 maggio dalle 8.30 alle 12.30 presso il Servizio di Igiene pubblica – ex San Lazzaro Padiglione Ziccardi – Tel. 0522/335707
– domenica 25 maggio dalle ore 8 alle 20 presso sede poliambulatori ex Inam – via Monte San Michele 8 – Reggio Emilia

Nota bene
All’Ufficio Elettorale può recarsi una persona diversa dall’interessato, purchè munita di:
delega in carta semplice;
fotocopia di un documento di identità dell’interessato.

Le persone impossibilitate a scrivere:
o si presentano personalmente all’ufficio, che provvede a compilare il modello;
oppure incaricano un familiare; in questo caso occorre che dalla documentazione medica risulti chiaramente la menomazione fisica.

Per gli handicap solo mentali non è previsto l’accompagnamento, nemmeno da parte di un familiare.

Il Ministero degli Interni ha introdotto una importante novità: il certificato medico per l’accompagnamento è valido per più elezioni. Usufruire di questa opportunità è semplice: basterà recarsi una sola volta all’Ufficio Elettorale del Comune portando con sé il certificato e la tessera elettorale; su quest’ultima verrà apposto un timbro che renderà valida la certificazione medica per tutte le restanti chiamate alle urne previste dalla tessera elettorale stessa.

 

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS