HomeAttualitàEcco perché il Liga concertone va in senso contrario all’Arena della musica

Ecco perché il Liga concertone va in senso contrario all’Arena della musica

wallpaper-luciano-ligabue-in-niente-paura-170307Proviamo una riflessione seria, relativamente pacata, basata sui numeri e sui fatti, ad oggi mai smentiti relativamente al concertone che Luciano Ligabue si appresta a tenere al Campvolo, come tutti i reggiani, anche quelli più sbadati, hanno potuto apprendere l’altra sera durante le prove.

Un ragionamento che vada oltre i post facebook buttati giù con due frasi scontate quanto ad effetto strappa consenso nel coro pecoreccio che sempre si intona quando conviene non andare fuori tema. O quando si vuole un po’ di visibilità (non riconosciuta) per il solo fatto di fare i bastian contrario. Da una parte e dall’altra, pro e contro il Liga-evento.

Quello del 2013, sempre al Campovolo, costò circa 200mila euro all’amministrazione di spese vive senza contare  quelle indirette investite nel pagare polizia municipale (ivi compresi gli straordinari), servizi di pubblica sicurezza, allestimento e manutenzione logistica extraconcerto, spese di pulizia ed altro ancora. I conti li sappiamo fare un po’ tutti.

E’ naturale che, al netto del tempo che passa, quello del 2015 graverà un tantino di più sulle tasche pubbliche, senza contare tutte le altre forze di sicurezza e sanitarie sempre sul groppone della collettività e sempre sperando che vada tutto bene. La pazienza di coloro che del Liga non gliene frega niente, in questi giorni piuttosto caotici e difficili specie da un punto di vista viabilistico, vediamo di non metterli nemmeno in conto.

Quanto spende invece lo staff di Ligabue per avere tutto ‘sto ben di Dio a propria disposizione ogni due anni? Praticamente nulla o quasi. Pagherà l’affitto alla Società aeroporto (sui 50mila euro) più una sorta di indennizzo sempre alla Società per la mancata movimentazione dei velivoli per alcuni giorni. Stop.

Sapete invece quanto incassa il rocker di Correggio e la sua band allargata? Se tutto va nella norma, tra i 50 euro a biglietto e le migliaia di gadget e dvd lungo la Ligastreet nel bel mezzo del Ligavillage? Non meno di 8 milioni di euro. Fate un po’ la sottrazione e considerate se è conveniente o meno.

Orbene: è questa la strada che si vuole imboccare in prospettiva, come annunciato dal sindaco Luca Vecchi, di un’Arena della musica più o meno permanente dalle nostre parti? Quale privato vorrà mai investirvi a queste condizioni?

E’ legittimo che Ligabue, vera rock star nazionale del momento, tenga il suo super show al Campovolo facendo patire un po’ di difficoltà ai reggiani riottosi? E certamente creando un indotto interessante a qualche settore privato, come albergatori e ristoratori? E’ nella logica inevitabile delle cose.

Ma è altrettanto legittimo che l’amministrazione, magari nel 2017 quando il Liga staff tornerà alla carica per un altro maxi concerto che rimpingui il suo pasciuto portafoglio, pretenda da Ligabue, che ama così tanto i suoi luoghi natii e gli autoctoni che ivi dimorano, condizioni del tutto diverse, specie economicamente, per la chiusura dell’affare.

Per eventi assai maggiori, da un punto di vista musicale, altre città italiane hanno spesso strappato, a staff anche più arcigni ed agguerriti di quello ligabuiano, condizioni che hanno impedito loro di andare sotto nel rapporto investimento/introito (non solo d’immagine).

Ultimi commenti

  • Avatar

    Senza nulla togliere alla valenza dell’evento ed alla bravura dell’artista, articolo condivisibile nei toni e nel contenuto.

  • Avatar

    per il dispiegamento delle forze dell’ordine ogni domenica alla reggiana invece il costo spalmato su 1000 persone quanto è? perchè gli abbonati sono sui mille… e comunque.. quanto un evento ben organizzato puo essere per quest’area un buon biglietto da visita? ma perchè tutto quello che viene fatto a reggio emilia deve sempre per forza prendere questa piega cosi provinciale?

  • Avatar

    Articolo condivisibile, non vedo perché io cittadino devo pagare i servizi per il concerto del Liga, e questo vale anche per tutte le manifestazioni sportive, poi ci troviamo le buche per la strada, e l’illuminazione pubblica che non funziona. Basta e ora di finirla.

  • Avatar

    Articolo condivisibile, non vedo perché io cittadino devo pagare i servizi per il concerto del Liga, e questo vale anche per tutte le manifestazioni sportive, poi ci troviamo le buche per la strada, e l’illuminazione pubblica che non funziona. Basta e ora di finirla.

  • Avatar

    Bisogna avere pietà di chi paga per vedere quello sfigato banale di Ligabue.
    Che lui sia un palancaio lo si sapeva già.