HomeAttualitàCorreggio: l’estasi del popolo ligabue. Tutto esaurito

Correggio: l’estasi del popolo ligabue. Tutto esaurito

E’ già tutto esaurito per il concerto che il rocker più amato d’Italia Luciano Ligabue tiene nella “sua” Correggio giovedì 27 marzo in occasione dell’apertura della tournée “Mondovisione tour piccole città”. Ligabue ha deciso di omaggiare il suo paese natale con questa esibizione in loco sfatando l’antico adagio “nemo propheta in patria”. ligabue inter

Lui in patria, come del resto tutt’attorno non solo è profeta ma anche oracolo, santone, divinità; in nemmeno 40 minuti infatti sono andati bruciati i 1100 biglietti che per molti rappresentano il viatico per l’anticamera del paradiso, il palasport correggese Dorando Pietri di piazzale 2 agosto 1980. Già dallo scorso week-end gruppi di eccitati fan ligabuani si erano organizzati davanti al Liga truck per accaparrarsi i primi tagliandi; con tende e sacchi a pelo avevano deciso di dormire anche sotto la grandine pur di “esserci” e raccontarla agli eventuali nipotini.

240px-Antonio_Ligabue_con_chitarra

Luciano Ligabue in versione Antonio Ligabue

Ligabue, reduce dai fasti sanremesi (dove in apertura ha interpretato, secondo noi in modo semi-imbarazzante, De André), e tornato in radio in streaming su Ligachannel.com  con “Radiofreccia in Mondovisione”, trasmissione anche in esclusiva in radiovisione su Rtl 102.5, è in continua ascesa. E la stella continuerà a brillare a lungo. Come sia possibile, almeno dal nostro punto di vista, afferisce un capitolo a parte del libro sui grandi enigmi dell’umanità.

 

 

Ultimi commenti

  • Avatar

    Se non ci stupiamo del fatto che l’autore di questo articolo (scritto in un italiano che definire zoppicante sarebbe eufemistico) faccia parte di una redazione giornalistica, non vedo perché si debba considerare un enigma il seguito di pubblico ottenuto da Ligabue.

    Quando l’autore del suddetto articolo sarà fornito delle basi minime utili a cimentarsi nella scrittura (conoscere, ad esempio, la differenza tra “fan” e “fans”, scoprire l’utilità dei complementi oppure sapere come costruire un periodo senza usare punteggiatura a casaccio ecc…) avrà la possibilità di esprimere qualsiavoglia critica a chicchessia senza risultare quantomeno ridicolo.

  • Avatar

    tra i tanti divieti italiani c’è anche quello di critica verso Ligabue, che i fan (in italiano non si usa il plurale inglese) obnubilati dai suoi jeans stracciolenti di Dolce & Gabbana, saltano su come eccitate vestali del nulla

  • Avatar

    I primi brani erano molto belli, poi da 20 anni ripropone la stessa canzone, con dei testi veramente terra-terra.
    Molto meglio la Carrà o PSY (non è una battuta) che almeno non se la tirano come lui.

    Le mie basi, men che minime, sono l’ascolto trentennale di musica di ogni genere ed un passato da piccolo DJ di provincia.

    Amen

  • Avatar

    Tra i tanti divieti italiani c’è anche quello di critica verso La Redazione, che gli Alassio (in italiano non si usa il plurale per i nomi propri) obnubilati dalla costruzione dei periodi alla Moccia e da un’ironia di fondo che a “Colorado” considerebbero di bassa lega, saltano su come esaltati paladini del giornalismo (?)

  • Avatar

    Qui non è in ballo la possibilità di critcare o meno, secondo me (tra l’altro, lo dico ad Alassio, se si può criticare Ligabue si può criticare anche chi scrive un articolo, no?) bensì il fatto che:

    – l’articolo non è firmato: un articolo critico va firmato, troppo facile “nascondersi” dietro la redazione ed usare il “noi”

    – le critiche vanno motivate: a Sanremo è stato imbarazzante, perchè? Il suo successo non è comprensibile, perché?

    A scrivere un pezzo in cui si lancia merda a casaccio è capace anche mio nipote. Che l’autore del pezzo si firmi e ci spieghi il suo punto di vista, tutto qui.

    Cordialmente.

  • Avatar

    Alassio non è un nome proprio, è una località. Il nome proprio sarebbe Alessio. Alla vestale ligabuana Alessia l’articolo può anche non piacere ma non vi sono errori di italiano anche se l’ascolto frequente del correggese potrebbe in effetti creare confusione nella lingua. Ligabue si può criticare, come il pezzo e come anche i commenti dei suoi acritici sacerdoti. Come stiamo facendo. Per scrivere che Ligabue da anni dà vita a testi che offendono l’intelligenza e a note tutte uguali di sconcertante banalità, non serve un trattato approvabile dall’Accademia dei Lincei. Scriva Alessia una recensione in un italiano bello e fluente, che le verrà pubblicato. Non si sta lanciando merda, si sta esercitando il diritto di critica

    • Avatar

      Sciocchino esagitato, ti facevo il “verso”, so bene cosa sia e non sia Alassio, mio tenero eccitato vestale ecc ecc… 😀

      “Già dallo scorso week-end gruppi di eccitati fan ligabuani si erano organizzati davanti al Liga truck per accaparrarsi i primi tagliandi; con tende e sacchi a pelo avevano deciso di dormire anche sotto la grandine pur di “esserci” e raccontarla agli eventuali nipotini.”

      Raccontarla? Cosa? Il complemento dove sarebbe? Forse parlava della grandine? E non parliamo della punteggiatura presente nel testo. Dai, sei sempre in tempo per un corso di scrittura creativa 😉 Ciao mio adorato.

      • Avatar

        ahaha che intellettuale alessia!e come difendi il tuo liga! ahaha che bravo pubblicista sei…non è che per caso stai lavorando pagato dal tuo caro liga.
        vergognatevi va, pensate a scrivere belle canzoni e non rompete le palle con queste cazzate sul web. coglioni

  • Avatar

    sono sconcertato. ma uno potrà ben dire: questo cantante mi piace, questo no. a me piace vasco e ligabue mi fa cagare e allora? ad alessia quindi piacciono tutti i cantanti del mondo. ma vai a quel paese.

    • Avatar

      Il tuo modo di porti ti qualifica, se ti lanciassi una ghianda inizieresti a correre grugnando 😀

  • Avatar

    faccio presente ad alessia che , comunque, anche questa è tutta bella, santa, totale, pubblicità gratuita al suo tamaricco capo.

    • Avatar

      Detto che il mio capo è un altro, ma tanto non ci arrivi a cogliere certe differenze, gli unici a godere della pubblicità data da questo articolo sono gli stessi che l’hanno scritto.
      Fatti un giro nel sito, è l’unico articolo con dei commenti: tanti contatti in più per loro, forse gli unici.

      Ora corri, c’è la ghianda 😀

  • Avatar

    tu invece puoi criticare senza mettere nome e cognome. moralista del cazzo.

  • Avatar

    fate attenzione che con tutti i miliardi che ci mette niente a farvi chiudere

  • Avatar

    tutti i miliardi che ha

  • Avatar

    perché dovrebbe far chiudere la redazione? L’articolo non contiene nulla di querelabile. Ligabue è un cantante, diciamo così, mica un despota anche se alcuni suoi suoi supporter hanno l’apertura mentale dei talebani

    • Avatar

      non sono supporter questi. è gente pagata.

  • Avatar

    Visto che si è passati agli insulti, mi eclisso. Buona discussione.

    • Avatar

      bravo, la prossima volta se vuoi intervenire firma il commento.

  • Avatar

    Il primo a sviare da una dialettica corretta veramente è stato Domenico; Alessia vede male. Ci sono altri articoli, anche più commentati. Vedi la teoria dei leccaculi alla mostra dell’inconsapevole Rontani. Meglio pochi ma veri rispetto a quelli finti ed autoprodotti del sito oshanico di Fangareggi. Provate a farli lì a vedere se ve li pubblicano i

  • Avatar

    Veramente Alessia, il pronome sostituisce il complemento e la punteggiatura è corretta. A te non sembra corretta perché forse non l’hanno insegnata e come tale la misconosci. Comunque la tua costruzione sintattica è molto meglio dei testi ligabui. Mi piacerebbe cimentarmi con te sulla scrittura creativa. Sarebbe divertente

  • Avatar

    è evidente che sei un giornalista pagato da un ufficio stampa che presidia ed interviene. il fatto di mettere le faccine non funziona. si capisce che è un tentativo di risultare simpatico e disinteressato mentre sei interessato ( il tuo stipendio) e antipatico, visto che il tuo intervento iniziale, completamente sbagliato nei toni, non è parabile. sei come i grillini, non riesci nemmeno a fare il troll.

  • Avatar

    L’articolo suddetto è oggettivamente altamente perfettibile; ma il il livello di scrittura di gran parte di questo sito (come ci è ampiamente riconosciuto) è nettamente superiore diciamo alla media della stampa locale. Alessia o legge molto poco, o è un tantinello invidiosa-rancorosa o non ha letto i classici dell’800, o di scrittura se ne intende non molto. O più probabilmente, un mix di tutto questo