HomeReggioCentro violentoCondannati due giovani per l’aggressione di via del Carbone

Centro violento
Condannati due giovani per l’aggressione di via del Carbone

Una condanna senza attenuanti, per certi versi esemplare. Era l’estata calda del 2007 quando le tensioni tra chi amava la movida e chi invece la quiete del centro, arrivarono al culmine. All’apice di un litigio, avvenuto lungo le scale di un’abitazione di via del Carbone, in pieno centro a Reggio, l’imprenditore 59enne Carlo Ferretti, titolare dell’agenzia di viaggio Quetzal, alle prese con un gruppo di giovani, cadde dalle scale subendo la rottura del femore. E in seguito diversi interventi chirurgici. Cinque giovani stavano orinando contro il portone ed i condomini di via del Carbone non ne potevano più. Dopo il fattaccio e le conseguenti denunce, l’iter giudiziario ha trovato oggi il suo compimento.  Con la condanna a 3 anni e 6 mesi del 22enne Francesco Viani ed a 3 anni e 10 mesi di Alessandro De Luca, coetaneo. Altri 3 giovani avevano già patteggiato. L’accusa era di lesioni gravi, violazione di domicilio e atti contrari alla pubblica decenza. Secondo l’accusa, sposata dal giudice Semprini, uno spinse Ferretti con le mani sul petto e l’altro gli tolse l’appoggio al corrimano provocando la rovinosa caduta. All’imprenditore sono stati intanto riconosciuti 100mila euro di risarcimento civile

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.