HomeAttualitàCalo degli utili e aumenti della bolletta, Iren sotto accusa

Calo degli utili e aumenti della bolletta, Iren sotto accusa

Non passa settimana che Iren non si ritrovi nell’occhio del ciclone. Gli stipendi dei manager, gli appalti, gli agenti del porta a porta… e adesso due dati che stridono: calo delle entrate finanziarie e aumento delle tariffe dell’acqua.

E’ di ieri la comunicazione ufficiale, da parte del gruppo, di una diminuzione dei ricavi e degli utili nel primo semestre del 2014 rispetto al corrispondente periodo del 2013: i ricavi passano da 1 miliardo e 788 milioni di euro a 1 miliardo e 521 milioni, con un calo del 14,9%; l’utile netto passa da 112 milioni a 77, con una diminuzione del 31,5%. Numeri impressionanti – peraltro in linea con le aspettative – che ricondotti a quelli dell‘indebitamento netto dell’azienda (2 miliardi e 242 milioni di euro, aumentati di 50 milioni rispetto al dicembre 2013) non fanno che confermare quanto negativa sia fino ad oggi il bilancio della fusione tra Iride ed Enia.

Nelle stesse ore giunge notizia che i reggiani devono fare i conti con l’ennesimo rincaro delle tariffe dell’acqua. I primi a lamentarsene sono gli esponenti del Movimento 5 Stelle, che in un comunicato indicano i numeri: “nel secondo quadrimestre +6,5% per quanto riguarda l’acqua al metro cubo, +6% per la fognatura e +6% per la depurazione. Il tutto alla faccia di un’inflazione acquisita per il 2014 dello 0,3% e di un indice per i prezzi al consumo in aumento dello 0,1% a luglio su base annua“.

Non è mancata la replica da parte di Iren: “le tariffe dell’acqua non sono decise dall’azienda, ma calcolate e proposte dall’agenzia regionale Atersir sulla base degli investimenti fatti due anni prima nel territorio provinciale. L’approvazione spetta poi all’Autorità nazionale per l’energia elettrica e il sistema idrico, che quest’anno le ha varate con la delibera numero 433“.

Sta di fatto che, anche secondo quanto riportato dai grillini reggiani, “le tariffe di Reggio sono più alte di circa il 15% rispetto a quelle di Modena“.

Come la mettiamo?

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.