HomeAttualitàBonifica: il fattore sorpresa e la paralisi nei numeri

Bonifica: il fattore sorpresa e la paralisi nei numeri

Sfida all’ultimo voto ma alla fine l’ha spuntata il candidato della Coldiretti. Ugo Franceschini, della lista ‘Bonifica e Suolo’, ha ottenuto 191 preferenze in più rispetto a Roberta Rivi, candidata per ‘TerraAcqua’. L’ex assessore provinciale all’Agricoltura dietro di sé aveva tutte le associazioni economiche, tranne Coldiretti. E’ stata battuta per una manciata di voti, considerando che alle urne si sono recati in 13mila. 13mila su 230mila aventi diritto, per un’affluenza pari al 5,6 per cento. 27 i seggi allestiti e code per andare a votare, ivi compresi molti parroci della montagna.

In parità è finita per quanto riguarda i consiglieri eletti per il rinnovo del consiglio amministrativo: ovvero da oggi i lavori della Bonifica rischiano la paralisi.

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.