HomePrima paginaBlitz all’albaRapina al Pippis Bar, presi i banditi

Blitz all’alba
Rapina al Pippis Bar,
presi i banditi

Domenico Spagnolo

Presi i rapinatori del Pippi’s Bar. In manette i banditi che lo scorso 14 gennaio rapinarono nel parcheggio il titolare del locale derubandolo di 35mila euro in contanti e dell’auto. A catturarli sono stati i carabinieri del Nucleo operativo di Castelnovo Monti che sono entrati in azione questa mattina all’alba a Parma, coordinati dal sostituto procuratore Valentina Salvi. In manette sono finiti Domenico Spagnolo, crotonese di 33 anni residente a Cadelbosco Sopra e Alfio Cunsolo, 30enne originario e residente a Paternò, in provincia di Catania, entrambi domiciliati a Parma. I due sono accusati di rapina aggravata.

Alfio Cunsolo

I due, secondo gli inquirenti, la sera del 14 gennaio scorso aggredirono il titolare del Pippis a Vezzano sul Crostolo, locale molto conosciuto e frequentatissimo non solo da reggiani. L’uomo stava raggiungendo il locale ma nel parcheggio è stato avvicinato da due persone con il volto coperto, di cui uno armato di pistola, che sotto minaccia dell’arma di sono fatti consegnare una somma di 35mila euro per poi fuggire con l’auto della vittima. Sul posto erano intervenuti i carabinieri di Castelnovo Monti che poco dopo avevano ritrovato la macchina rubata. Sull’auto sono state trovate impronte e altre tracce che hanno consentito agli inquirenti di identificare i presunti autori del colpo.

Ultimo commento

  • Crotone e Catania, sono città note per aver illustrato la patria in diverse occasioni attraverso le gesta di loro illustri cittadini, come ad esempio:

    ?