HomePrima paginaAria di crisiBlackout Reggiana, l’Entella segna tre gol in 13 minuti

Aria di crisi
Blackout Reggiana, l’Entella
segna tre gol in 13 minuti

Terza sconfitta consecutiva per la Reggiana di mister Zauli che cade malamente sul campo della seconda della classe dopo un inizio grintoso e promettente. La Virtus Entella segna la bellezza di tre reti nel giro di tredici minuti chiudendo la gara dopo poco più di mezz’ora di gioco facendo ripiombare nel buio più pesto la formazione granata, a secco di reti anche oggi. Di Guerra (doppietta) e Staiti le firme dei gol. Reggiana ferma a quota 6, liguri che avvicinano in vetta la capolista Lecce.

Adesso è crisi nera. Nemmeno il cambio di modulo e di alcune pedine fondamentali della squadra sono bastati a risollevare la Reggiana dopo le sconfitte contro Feralpi e Como. L’Entella si dimostra squadra cinica e spietata e punisce severamente i granata, autori di un’ottima partenza scioltasi però alla prima occasione utile per i padroni di casa. Zauli cambia disposizione e uomini, passa alla difesa a tre, ad un centrocampo più folto e coperto e lascia  tutto il peso dell’attacco sulle spalle del duo Alessi- De Cenco spedendo in panchina uomini che fino a quel momento parevano insostituibili (Mei, Matteini e Rossi). Il cambiamento sembra giovare ai granata, almeno per i primi 20 minuti di gioco nei quali, grazie al pressing alto ed alle misure eccessivamente ristrette del campo, la formazione di casa non riesce a costruire un’azione degna di tal nome mentre gli uomini di Zauli tirano per ben quattro volte nello specchio della porta avversaria nei primi 17 minuti di gara senza, però, trovare fortuna.

E’ sufficiente un’azione personale del giovane terzino Zampano – fresco di convocazione nazionale in under 20 – a mettere a nudo le fragilità e le insicurezze di una Reggiana fino a quel punto quasi perfetta; l’esterno sinistro si beve con un solo movimento sia Bani che Antonelli e offre a bomber Guerra il più facile dei tap-in sotto rete. Da questo momento in poi i granata non esistono più; ogni discesa dei bianco-celesti diviene un pericolo per l’incolpevole Tomasig che rimane a guardare sia lo stupendo destro di Staiti infilarsi sotto l’incrocio dei pali sia il secondo tap-in sotto porta del solito Guerra che raccoglie, di nuovo solo a centro area, l’assist rasoterra di Vannucchi dopo un’erroraccio in disimpegno di un disattento Aya. La cronaca della partita potrebbe già fermarsi qui, tanto incredibile è il blackout nel quale la formazione di mister Zauli cade dopo la prima rete ligure. E a nulla serve dire che la Reggiana chiude sotto di tre reti la gara in cui, forse, tira di più verso la porta avversaria  e che l’Entella, oltre ad avere il miglior attacco del campionato, conta anche una delle difese più battute del girone che Alessi e compagni, oggi, non sono riusciti a superare nemmeno una volta. Quello che conta è che, al ritorno dalla sosta, la Reggiana rischia di trovarsi già in zona play-out e tornare a rivivere, dopo appena sette giornate, gli incubi e i dubbi dell’era Mangone.

Il tabellino

VIRTUS ENTELLA – REGGIANA   3-0

Marcatori: 20′ Guerra, 25′ Staiti, 33′ Guerra

ENTELLA (4-3-1-2) Paroni; De Col, Bianchi, Cesar; Zampano (26′ st Cecchin); Volpe, Garin, Staiti; Vannucchi (39′ st Serlini); Guerra (31′ st Russo)  All.Prina

REGGIANA (3-5-1-1) Tomasig; Bani, Zini, Aya; Antonelli (6’st Iraci), Sprocati, Viapiana, Ardizzone (29′ st Bovi), Scappi (21′ st Matteini); Alessi; De Cenco   All.Zauli

Note: ammoniti Bianchi, Cesar, Garin (E) Antonelli, Ardizzone, Iraci, Matteini (R)

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.