HomeAttualitàArchiviata l’inchiesta Global Service. La soddisfazione di Sonia Masini

Archiviata l’inchiesta Global Service. La soddisfazione di Sonia Masini

pagliani

Giuseppe Pagliani

Il procuratore capo di Reggio Emilia, Giorgio Grandinetti, ha annunciato nel corso dell’udienza che si è tenuta in tribunale a Reggio Emilia l’archiviazione, avvenuta il 28 aprile, dell’indagine che aveva avviato anni fa sull’appalto da 14 mln della Provincia, denominato Global service.
E’ stata un’inchiesta lunga ed approfondita , che non aveva mai avuto indagati, e sulla conclusione della quale è stato determinante il parere espresso dalla perizia tecnica, nella persona del prof. Antonio d’Aloia dell’Università di Parma, che ha escluso irregolarità nelle procedure di gara.
Va ricordato che l’appalto era stato gestito dalla struttura tecnica dell’ente in completa autonomia e aveva consentito un risparmio per l’ente di 2,6 milioni di euro.

“Erano del tutto infondate le accuse che mi sono state rivolte per cinque lunghi anni dal capogruppo di Forza Italia Pagliani – ha detto Sonia Masini (foto homepage), all’epoca dei fatti Presidente della Provincia – ordini del giorno, interrogazioni ed interpellanze, anche parlamentari, accuse di avere commesso reati per favorire alcune ditte e addirittura mio marito, interventi continui sugli organi di informazione con dichiarazioni gravissime. Mi sono sentita diffamata perché quell’accanimento non c’entra nulla con la critica politica e finalmente la verità sta emergendo chiaramente. Ho dovuto querelare Pagliani per tutelare la mia onorabilità e quella dell’Ente che rappresentavo, compresa la commissione di gara. Sull’appalto non avevamo mai avuto rilievi o ricorsi, solo una richiesta di proroga dei tempi del bando, che non poté essere accolta, visto che il procedimento era avviato da oltre sei mesi, per rispetto delle norme in vigore”.

Ora il gup, dr.ssa Angela Baraldi deciderà il prossimo 27 maggio sul rinvio a giudizio di Pagliani per diffamazione, richiesto prima dalla procura di Bologna poi dalla procura di Reggio Emilia.

“L’intervento del Procuratore capo di Reggio Emilia Giorgio Grandinetti al procedimento in udienza preliminare svoltosi in tribunale a Reggio  – scrive in risposta Giuseppe Pagliani – è a dir poco sconvolgente. Pur di cambiare rotta e di richiedere il mio rinvio a giudizio il Dott. Grandinetti ha smentito completamente il Sostituto Procuratore Isabella Chiesi che, a differenza del Dott. Grandinetti, aveva ben motivato la mia azione di critica politica chiedendo il non luogo a procedere. Mi sono da subito preoccupato per i gravi rilievi (uno in copia nel presente comunicato) svolte dai competitori del Global Service che poi sono stati obbligati ad abbandonare le fasi successive di aggiudicazione dell’appalto da oltre 14 milioni di Euro. E’ grave che oggi si cerchi di perseguire chi ha svolto il proprio compito di oppositore. La ex Presidente Sonia Masini non rispose mai in modo chiaro e preciso alle mie tante interpellanze ed interrogazioni sul Global Service ed io sono stato obbligato, insieme ai colleghi di opposizione, a sollevare pubblicamente il caso relativo al Global Service”.

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.