HomeAttualitàAntonio Russo “caccia” gli accampati dell’acqua

Antonio Russo “caccia” gli accampati dell’acqua

russo antonioOre mezzanotte e mezza; è il comandante della polizia municipale in persona Antonio Russo a svegliare gli acampados dell’acqua pubblica e a dichiarare perentoriamente il rischio sanzioni per chi avesse continuato a dormire sotto al portico del comune dopo la manifestazione itinerante di sabato in piazza Prampolini.

Campeggio abusivo, la motivazione che ha fatto levare le otto tende sotto i portici di piazza Prampolini (le tende, in precedenza, erano state montate in piazza Casotti, dove i manifestanti avevano l’autorizzazione e poi erano state spostate lì). Al momento dello sgombero, iniziato alle 23,30 e terminato alle due di notte dopo un lungo tira e molla, erano presenti un centinaio di referendari. Tutto è comunque avvenuto in modo pacifico.

Ma la protesta monta ed il comitato Acqua Bene Comune ha proseguito un’assemblea permanente per tutta la giornata di domenica. Lunedì pomeriggio il consiglio comunale di Reggio quando i manifestanti annunciano il prosieguo della loro lotta.

 

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.