Stazione lunare: reportage video con battibecco

Mai come in questo caso vedere è capire: per questo lasciamo ampio spazio ad immagini e interviste (con battibecco finale) per illustrare l’avveniristica stazione Mediopadana che il prossimo sabato, dopo un parto pluridecennale e una montagna di denaro, vedrà finalmente la luce con taglio del nastro ad opera del premier Enrico Letta.

Aspetti positivi e aspetti negativi a seconda di come si guardi il mondo e si concepiscano le strategie di sviluppo: biglietti costosi assai e tempi altrettanto ridotti mentre i servizi ordinari (treni locali e regionali) sono da ex Jugoslavia dopo i bombardamenti Nato. Ma la Mediopadana rappresenterà per la città anche una vetrina importante se si sapranno prendere le decisioni giuste. E servirà la cosiddetta Area Vasta mentre per raggiungere l’ex cuore di Mancasale ci saranno taxi, bus navetta e svariate linee autobus (oltre che la bici per i più atletici).

Si comincia con 16 treni; finalmente l’affaire Calatrava potrebbe avere un suo senso compiuto. Potrebbe. Ci sarà spazio per ulteriori approfondimenti

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS