HomePrimo pianoLa Reggiana sfiora il colpaccio a Bolzano. Primo punto all’esordio

La Reggiana sfiora il colpaccio a Bolzano. Primo punto all’esordio

reggianaI granata passano in vantaggio sul campo del SudTirol poco prima del riposo grazie ad Anastasi (aiutato dalla decisiva deviazione di Cappelletti) ma si fanno raggiungere a dieci minuti dalla fine dal rigore messo a segno da Bassoli che toglie a Battistini la gioia del primo successo in campionato sulla panchina granata. A Bolzano finisce 1-1

Buona la prima, mister Battistini. La Reggiana del nuovo tecnico granata strappa un importante punto sul campo del più quotato SudTirol assaporando fino a dieci minuti dalla fine il gusto di una dolce vittoria già all’esordio in campionato; il gol di Anastasi, però, viene impattato da un calcio di rigore trasformato dal difensore Bassoli e concesso dall’arbitro per un fallo al limite dell’area di Possenti su Ahmedi dopo che i granata erano riusciti ad arginare con grinta e corsa tutti i tentativi di rimonta dei padroni di casa nel corso della ripresa. Al termine dei novanta minuti, però, il pareggio sembra essere il risultato più giusto dato che i biancorossi allenati dall’esordiente D’Anna erano andati più volte vicini al gol nel corso del primo tempo con il loro attaccante più pericoloso – Dell’Agnello – che si è visto prima respingere due conclusioni dall’ottimo Bellucci e poi ha “graziato” l’estremo difensore granata mandando alto da due passi un perfetto traversone proveniente dalla sinistra. L’undici di Battistini ha difatti faticato non poco a tenere a bada le scorribande dei padroni di casa ma è riuscita – grazie anche a un po di fortuna – a trovare l’inaspettato vantaggio con Anastasi, bravo ad approfittare di un goffo rinvio a centro area di Cappelletti ed a superare il portiere avversario con la collaborazione dello stesso centrale biancorosso.

Nella ripresa, nonostante gli inserimenti attuati da D’Anna ed il conseguente passaggio al più offensivo 4-3-3, i granata sono riusciti per largo tempo a tenere i padroni di casa lontano dalla porta difesa da Bellucci dimostrando di avere un assetto ben quadrato in mezzo al campo ed un atteggiamento che non si vedeva da tempo, con Parola e Dametto a dirigere con grinta e precisione i rispettivi reparti. Purtroppo, nonostante il primo punto ottenuto in trasferta, Battistini non può essere soddisfatto al cento per cento della prestazione della sua squadra visto che in avanti la Reggiana continua a fare grandissima fatica a costruire occasioni da rete degne di tal nome con Micai rimasto  inoperoso per quasi tutti i novanta minuti di gioco; al di fuori del gol, infatti, Anastasi è parso un pesce fuor d’acqua per tutta la partita ed Alessi non è riuscito ad accendere a dovere la vivacità dei giovani esterni Rampi e Cavion. La squadra c’è, ha una propria quadratura e quando è il momento di difendere da il meglio di sé ma continua ad avere grandi difficoltà in fase di realizzazione e, ancor prima, di creazione di palle-gol. Su questo, il neo tecnico granata dovrà lavorare molto e l’arrivo di Ruopolo non potrà altro che agevolargli il compito; per il momento, la Reggiana porta a casa un ottimo punto da una trasferta difficile come quella di Bolzano e non può far altro che guardare con fiducia all’esordio di domenica prossima al Mapei Stadium-Citta del Tricolore davanti ai propri tifosi (meravigliosi anche stasera).

 

Il tabellino

SUDTIROL – REGGIANA  1-1 (0-1)

Marcatori: 44′ Anastasi, 83′ rig. Bassoli (S)

SudTirol (3-5-2) Micai, Cappelletti, Tagliani, Bassoli; Campo (78′ Ahmedi), Fink (59′ Ekuban), Iacoponi, Furlan, Branca (46′ Vassallo); Dell’Agnello, Corazza A disp. Tonozzi, Kiem, Rubin, Bastone All.D’Anna

Reggiana (4-3-1-2) Bellucci, Piccinelli, Cossentino, Dametto, Possenti; Viapiana, Parola; Rampi, Alessi, Cavion (70′ Zanetti); Anastasi (78′ Cais) A disp. Leone, Bandini, Capitanio, Antonelli, Brunori Sandri All.Battistini

Arbitro: Mirko Mangialardi di Pistoia (Semperboni-Cappello)

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.