HomePrimo pianoCuore di capitano. Alessi risolleva la Reggiana contro Venezia

Cuore di capitano. Alessi risolleva la Reggiana contro Venezia

1234690_615013278573294_92543866_n

La desolazione della Curva Sud contro Venezia (Foto: tuttoreggianaweb.it)

Il primo anticipo di primavera sembra aver fatto bene alla Reggiana di Montanari che, nel giorno dell’ennesima protesta dei suoi tifosi (Curva Sud deserta), ritrova la vittoria dopo quattro sconfitte consecutive regalando al tecnico subentrato in corsa a Battistini la prima vittoria sulla panchina granata. Alessi e compagni hanno superato 1-0 il Venezia allenato da Alessandro Dal Canto grazie ad un rigore procurato e poi trasformato dal suo numero dieci, bravo ad approfittare di un incredibile ingenuità del difensore neroverde Pasini che si è fatto rubare il pallone all’interno della propria area ed è poi stato costretto ad atterrare il capitano granata lanciato a rete: rigore ed espulsione per il giocatore veneto che ha di fatto spianato la strada agli uomini di Montanari, bravi poi a gestire il prezioso vantaggio e a portare a casa un risultato finalmente positivo dopo un aver toccato forse il punto più basso della loro stagione.

Nonostante la gara sia stata decisa da un singolo episodio, i granata – per quello che si è visto in campo – hanno ampiamente meritato la vittoria mettendo in difficoltà i più quotati avversari per tutto il primo tempo e non rischiando praticamente nulla in difesa dove il portiere Bellucci è rimasto quasi del tutto inoperoso;  i granata, poi, hanno messo in campo un’ intensità e ad una determinazione diversa dalle ultime uscite e non hanno fatto grandissima fatica ad imporsi su un Venezia lontano parente di quella squadra che solamente due mesi fa occupava il terzo posto del girone A. Sia chiaro, gli errori ed i limiti – soprattutto offensivi – non sono spariti visto che la Reggiana ha fallito più volte l’occasione per chiudere la partita e continua a non riuscire a segnare su azione (il rigore di Alessi è l’unico gol messo a segno nelle ultime cinque partite) ma, per lo meno, i pochi spettatori presenti ieri al Mapei Stadium hanno potuto vedere notevoli passi avanti dal punto di vista dell’atteggiamento e dell’attenzione messa in campo anche se una sola vittoria non potrà certo ricucire il rapporto con i tifosi reggiani, stanchi e delusi dall’ennesima stagione fallimentare. I granata rimangono infatti al quint’ultimo posto in classifica a nove punti dalla zona play-off e venerdì saranno impegnati sul proibitivo campo della capolista Entella nell’anticipo della 25^ giornata di campionato dove, tra l’altro, mancherà proprio capitan Alessi, diffidato ed ammonito nella gara di ieri.

Sul fronte societario, intanto, prosegue la trattativa tra il Presidente Barilli e i soci di minoranza Medici e Compagni, intenti a rilevare la maggioranza della società granata. I proprietari della Mectiles sono al lavoro da diverse settimane per cercare di mettere insieme un gruppo forte e coeso che possa garantire un futuro roseo alla Reggiana, portandola finalmente negli scenari che contano. Al momento, non si conosce ancora la valutazione data alla società e, soprattutto, le richieste del presidente in carica Barilli, il quale si è già detto disponibile a rimanere all’interno della nuova proprietà svolgendo un ruolo puramente amministrativo. Per la gioia di tutti i tifosi che ieri hanno disertato lo stadio in segno di protesta verso l’attuale gestione societaria…

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.