HomeEconomiaBretella di Rivalta, approvato il tratto Statale 63-Via del Buracchione (prossima tappa: l’appalto dei lavori). Iter quasi completato anche per la connessione con la tangenziale di Canali

Bretella di Rivalta, approvato il tratto Statale 63-Via del Buracchione (prossima tappa: l’appalto dei lavori). Iter quasi completato anche per la connessione con la tangenziale di Canali

Dopo la recente approvazione del progetto definitivo, la giunta comunale ha deliberato il progetto esecutivo del collegamento tra via della Repubblica (statale 63) e viaBedeschi-via del Buracchione, la cosiddetta Bretella di RivaltaSi tratta di un’opera fondamentale della nuova viabilità primaria a sud di Reggio Emilia, che sarà integrata da un ulteriore collegamento fra via del Buracchione e la variante di Canali (tangenziale di Canali), la cui progettazione è in fase di completamento da parte della Provincia.

Come da prassi, l’esecutivo approvato dalla giunta comunale ha fornito i necessari e conclusivi contenuti di ingegneria al progetto, rendendo possibile nei prossimi mesil’indizione della gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori.

Il progetto esecutivo ha confermato il tracciato e le scelte tecniche del definitivo e inoltre ha recepito alcune ottimizzazioni rispetto a esigenze puntuali del territorio.

Per la ‘Bretella’ viene confermato anche il budget, con un quadro economico di 3,285 milioni di euro, di cui circa 1,5 per lavori. L’opera è completamente finanziata dal Comune.

Finalità principale della ‘Bretella’ – insieme con l’infrastruttura complementare di collegamento tra via del Buracchione e la tangenziale di Canali – è di fornire un’alternativa all’attraversamento del centro abitato di Rivalta, veicolando il traffico proveniente dalla montagna-collina verso il sistema delle tangenziali di Reggio Emilia, costituito dalla stessa variante sud-est di Canali fino al collegamento con le tangenziali Sud-Est e Nord.

Sono avviate le attività espropriative, che si concluderanno prevedibilmente il prossimo aprile.

Nella primavera 2021 sarà possibile pubblicare il bando di gara per l’affidamento deilavori; l’avvio del cantiere è previsto dopo l’estate 2021, con durata di circa 10 mesi.

Con questa deliberazione – dice l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Tria – si conclude un percorso progettuale delicato e complesso, per contribuire alla soluzione di un problema pluridecennale, quale è l’attraversamento della popolosa Villa Rivalta da un traffico intenso, anche di mezzi pesanti, con apporto di smog e rumore. Non solo. L’attesa è che questo bypass stradale, una volta realizzato interamente, possa giovare anche al sistema viabilistico principale e ad alcuni dei quartieri a sud di Reggio Emilia, intercettando e convogliando il traffico sul sistema delle tangenziali. Con un investimento importante e un inserimento attento nel territorio, la nuova opera porteràquindi maggiore funzionalità alla grande viabilità e beneficio ai cittadini”.

IL PROGETTO – La soluzione viabilistica prevede un nuovo sistema di tangenziali che connetteranno il tracciato storico della Statale 63 (via della Repubblica) direttamente alla tangenziale di Canali e quindi alla tangenziale Sud-Est, consentendone la distribuzione sugli assi di grande viabilità a sud-est di Reggio Emilia. Tale sistema infrastrutturale è costituito da due nuove viabilità – la prima di intera competenza del Comune di Reggio Emilia, la seconda di competenza progettuale della Provincia e finanziata dal Comune – connesse tramite l’attuale via Bedeschi-via del Burracchione, a loro volta ottimizzate per raccordare le due nuove opere.

La gestione di questa complessa opera viene disciplinata da un Accordo di Programma sottoscritto nel 2019 tra la Provincia e il Comune di Reggio Emilia, in cui i due enti hanno convenuto di attuare forme di stretta collaborazione, finalizzate alla realizzazione delle due opere sopra descritte in modo che vengano progettate e realizzate in tempi simili, in considerazione del funzionamento unitario delle due opere.

L’Accordo prevede appunto la Bretella di Rivalta ora approvata anche in via esecutiva e il Collegamento della Variante di Canali con via del Buracchione, progettato dalla Provincia di Reggio Emilia e finanziato con 3 milioni di euro (2 milioni e 940 mila euro del Comune di Reggio Emilia e 60 mila euro della Provincia).

Nessun commento

lascia un commento