HomePrimo pianoAcer chiama, la città risponda. “Il nostro invito a realizzare iniziative per la coesione sociale nei quartieri popolari”. Il bando scade il 15 marzo

Acer chiama, la città risponda. “Il nostro invito a realizzare iniziative per la coesione sociale nei quartieri popolari”. Il bando scade il 15 marzo

Acer Reggio Emilia invita associazioni, enti, società e professionisti del territorio a collaborare per realizzare iniziative nei quartieri popolari della città finalizzate alla coesione sociale. Entro il 15 marzo l’invio delle domande per partecipare al bando.

Acer Reggio Emilia ha pubblicato un bando mediante avviso pubblico per la formazione di un elenco aperto di enti e soggetti, operanti nel territorio della provincia di Reggio Emilia, per la realizzazione di iniziative finalizzate alla coesione sociale.

Acer intende promuovere opportunità di relazioni sociali e favorire il confronto interculturale e intergenerazionale tra le persone che abitano nei quartieri popolari, attraverso laboratori e attività finalizzati alla prevenzione dei conflitti e al miglioramento dei rapporti di vicinato nonché al contrasto di solitudine, isolamento e discriminazione.

Gli enti e i soggetti specializzati nel settore socio-culturale dovranno pertanto elaborare proposte volte a promuovere l’aggregazione e il senso di appartenenza alla comunità, il miglioramento degli stili di vita, la qualità dell’abitare, la cura degli spazi comuni e delle aree verdi condominiali.

Le attività, dedicate alla comunità reggiana, italiana e straniera, si svolgeranno nelle aree verdi cortilive e nelle sale comuni dei condomini e saranno orientate in particolare al sostegno degli abitanti dei quartieri di edilizia residenziale sociale che vivono situazioni di disagio sociale.

Marco Corradi, presidente Acer Reggio Emilia

All’elenco saranno ammessi organizzazioni di volontariato, associazioni culturali, sportive e di promozione sociale, enti filantropici, imprese e cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni riconosciute e non, fondazioni, società sportive dilettantistiche, enti religiosi e di carattere privato, professionisti in grado di collaborare con Acer per la realizzazione di attività ludico-ricreative (gioco ricreativo, gioco libero, cinema, ecc.), motorie/sportive, recitazione e ballo, artistiche (teatro, disegno, fumetto, pittura, musica, ecc.), educative, formative e culturali (lettura, doposcuola, cura del verde e degli spazi comuni, educazione civica e alimentare…).

E’ consentita l’iscrizione a più categorie di attività. I moduli per l’iscrizione all’elenco sono disponibili sul sito web di Acer Reggio Emilia (www.acer.re.it/).

Le domande dovranno pervenire entro lunedì 15 marzo 2021 all’Ufficio Appalti, economato, segreterie, preferibilmente via pec (protocollo@pec.acer.re.it.

Nessun commento

lascia un commento