HomePrima paginaPari al GiglioLa Reggiana ferma la corazzata Sorrento: finisce 1 a 1

Pari al Giglio
La Reggiana ferma la corazzata Sorrento: finisce 1 a 1

Secondo pareggio consecutivo per i granata di mister Zauli che, al Giglio, bloccano sul 1-1 il Sorrento nel recupero della quarta giornata di ritorno di Lega Pro, rinviata domenica scorsa per il maltempo. A segno il solito Ginestra – al 14°gol stagionale – ed il rientrante Mario Gurma, migliore in campo dei granata. Un pareggio che, alla fine, accontenta entrambe le squadre, che sono però separate da obiettivi diversi:  i granata aumentano ulteriormente il divario sulla temutissima zona play-out mentre i campani consolidano la quinta posizione in campionato, ultimo posto valido per l’accesso ai play-off di giugno.

Guarda la fotogallery

Questa volta, il tempo ha risparmiato la città di Reggio ma le temperature ancora molto rigide ed il timido sole apparso in avvio di partita non ha contribuito a riscaldare né i ventidue in campo né tanto meno la partita, congelata almeno per i primi venti minuti di gioco. Zauli prova a mettere in campo una formazione più sfrontata con Alessi trequartista dietro al tandem Rossi-Gurma e fa esordire dal primo minuto Cabeccia, esterno destro della nuova difesa a quattro. A parte una buona palla capitata sui piedi di Alessi dopo appena due minuti, le squadre sembrano non volersi far male per quasi tutta la prima mezz’ora, fino a quando il “Cobra” Ginestra – sempre lui – decide di mordere dopo numerosi tentativi a vuoto, complice la dormita generale della difesa granata su un calcio d’angolo battuto dai campani: dalla bandierina Carlini prolunga e trova di testa sul secondo palo il bomber rossonero che supera la concorrenza di ben quattro granata e batte l’incredulo Silvestri. La risposta della squadra di Zauli, però, non tarda ad arrivare e cinque minuti più tardi, complice un’indecisione tra Nocentini ed il portiere Rossi (Generoso nel nome e di fatto) trova il pareggio con Gurma lanciato in area da Alessi. Prima del fischio di metà gara, la Reggiana sfiora addirittura il vantaggio ma il tiro al volo di Paolo Rossi è bloccato a terra dal suo omonimo in maglia rossonera.

La ripresa non offre grande spettacolo, del resto come i primi 45 minuti. Le squadre di affrontano a muso duro a centrocampo e il signor La Penna deve ricorrere in maniera sistematica all’uso dei cartellini da entrambi i lati per non farsi scappare di mano una partita fino a quel punto abbastanza corretta. E’ la squadra di Ruotolo, però, a cercare di più la vittoria, anche perché il Benevento – ora a meno 4 – non fa certo dormire sonni tranquilli. Ai granata, invece, il pareggio sembra andare più che bene, tanto che Zauli toglie il migliore dei suoi – Gurma – per dare spazio a Mei, schierando un ‘inedita difesa a cinque. Ruotolo, invece, fa esattamente il contrario del suo collega e prova il tutto per tutto inserendo un attaccante – Scappini – al posto di un difensore. I tentativi ospiti, però, sono tutti ben respinti dall’ottima difesa granata, oggi rimasta in piedi nonostante le furibonde scorribande degli esterni rossoneri Basso e Carlini. I sogni di gloria della squadra campana si infrangono, a pochi minuti dal termine, sui guantoni di Silvestri che è bravo a deviare un preciso diagonale in area di Vanin. Al Giglio, finisce senza vincitori né vinti ma la buona prova dei granata è macchiata nel finale dall’infortunio di Beppe Alessi, uscito anzitempo in seguito ad  un duro scontro a metà campo. Ancora sconosciuta l’entità del danno.

Il tabellino

REGGIANA – SORRENTO   1-1

Marcatori: 30′ pt Ginestra, 36′ pt Gurma.

REGGIANA (4-3-1-2): Silvestri; Cabeccia, Zini, Aya, Magliocchetti; Arati (39′ st Spezzani), Viapiana, Ardizzone; Alessi (41′ st Matteini); Gurma (34′ st Mei), P. Rossi. A disposizione: Bellucci, Panizzi, Cavalieri, Fedi. Allenatore: Zauli.

SORRENTO (4-4-1-1): G. Rossi 5,5; Terra 6 (41′ st Scappini sv), Di Nunzio 6, Nocentini 5,5, Bonomi 5,5; Vanin 6, Camillucci 6,5, Zanetti 6, Basso 6,5; Carlini 6,5(39′ st Croce sv); Ginestra 7. A disposizione: Chiodini, Sabato, Niang, Beati, Corsetti. Allenatore: Ruotolo.

Arbitro: Federico La Penna di Roma (Botosso e Lunardon).

Note: ammoniti Nocentini, Cabeccia, Carlini, Zini, Ginestra, Magliocchetti, Zanetti.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.