HomePrima paginaPari a ViareggioReggiana brutta e fortunata, salvezza rimandata

Pari a Viareggio
Reggiana brutta e fortunata, salvezza rimandata

Gianluca Ferrari

Una Reggiana brutta ma fortunata non va oltre l’1-1 allo stadio Città del Tricolore contro il modesto Viareggio e deve rinviare alle prossime giornate la conquista della matematica salvezza. Gli ospiti, più intraprendenti e volenterosi, passano in vantaggio al 55′ con Zaza complice la dormita generale della difesa granata; pareggio del solito Alessi su calcio di rigore a tre minuti dal termine, un attimo dopo che la direttrice di gara Spinelli non ne ha concesso uno più che dubbio agli ospiti. Reggiana che sale a quota 38 ma che con la vittoria del Monza sul campo del Como non è ancora sicura di evitare i play-out.

Chi oggi si è seduto sulle gradinate dell’ex stadio Giglio non ne è sicuramente uscito soddisfatto e forse non avrebbe tutti i torti a pretendere persino il rimborso del biglietto. La partita dei granata contro il Viareggio è stata, ad avviso di molti, la più brutta dell’era Zauli e allontana la conferma di quest’ultimo sulla panchina della Reggiana del prossimo anno. Alla fine, la salvezza si avvicina di un altro punto ma l’occasione per chiudere ogni possibile scenario catastrofista era troppo ghiotta per non essere colta. I granata, nel giorno dell’esordio dal primo minuto del giovane Cavalieri e della direzione di un arbitro donna, giocano solo tra il 15′ ed il 20′ del primo tempo in cui l’immancabile Alessi prima si vede respingere dal palo l’ottimo uno-due con Gurma e poi si vede negare il vantaggio dalla bellissima risposta di Gazzoli su una punizione delle sue; poco dopo Gurma spreca nel peggior modo possibile un rimpallo fortunoso in area toscana. La Reggiana di oggi finisce qui, mantiene il risultato inviolato fino al termine del primo tempo e non si preoccupa nemmeno di tornare in campo nella ripresa.

Gli ospiti, forse con qualche motivazione in più rispetto ai granata, si dimostrano maggiormente volitivi ed intraprendenti e non fanno molta fatica a prendere ben presto in mano le redini del match, trovando il meritato vantaggio al 10′ della ripresa grazie alla conclusione di Zaza che batte Silvestri sotto gli occhi immobili dell’assonnata difesa reggiana. La squadra di mister Cuoghi,  attorcigliate le catene attorno ad Alessi con la marcatura a uomo, controlla senza patemi il risultato fino a quando la sig.ra Spinelli della sezione di Terni non decide di uscire dall’anonimato della gara (correttissima fino a quel punto) e rovinare la festa ai malcapitati ospiti. A tre minuti dal termine, il direttore di gara non fischia l’intervento in area di Aya su D’Onofrio ma concede invece il fallo di mano sempre in area di rigore in favore dei granata sul ribaltamento di fronte: dal dischetto Alessi non sbaglia e sigla il dodicesimo centro della sua fantastica stagione. Aggettivo che non si può certo usare per la squadra scesa in campo oggi, lenta, macchinosa e quasi sicura di avere raggiunto l’obiettivo finale. E invece ci sarà ancora molto da sudare.

Il tabellino

REGGIANA – VIAREGGIO  1-1

Marcatori: 9′ st Zaza, 43′ st Alessi (rig.)

REGGIANA (4-4-1-1): Silvestri; Cabeccia, Aya, Zini, Magliocchetti (30′ st Fedi); Cavalieri (16′ st Panizzi), Arati (11′ st Spezzani), Ardizzone, Matteini; Alessi; Gurma. A disposizione: Bellucci, Mei, Sperotto, Doumbia. Allenatore: Zauli

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli; Fiale, Conson, Carnesalini; Pellegrini, Pizza, Maltese, Cristiani, Martella (43′ st Tarantino); Cesarini (34′ st D’Onofrio), Zaza. A disposizione: Merlano, Sorbo, Calamai, Berardocco, Guerra. Allenatore: Cuoghi

Arbitro: Silvia Tea Spinelli di Terni (Lotierzo e Mosca)

Note: ammoniti Ardizzone, Fiale, Cristiani, Zini, MatteiniIl tabellino

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.