HomePrima paginaLa corsa salvezzaReggiana, contro l’Avellino tre punti d’oro

La corsa salvezza
Reggiana, contro l’Avellino
tre punti d’oro

Gianluca Ferrari

Tre punti servivano e tre punti sono arrivati. La Reggiana di mister Zauli rialza la testa e ritrova la vittoria al Giglio contro l’Avellino in una gara tanto delicata quanto importante per la propria corsa salvezza. A decidere l’incontro è, ancora una volta, Davide Matteini che sigla il gol decisivo un minuto prima del fischio di metà gara su splendido assist, neanche a dirlo, del rientrante Alessi. Il ritorno del numero dieci granata è stato a dir poco decisivo per le sorti del match ed ha consentito a Zauli di poter finalmente schierare una Reggiana equilibrata e pericolosa in contropiede.

Pagella/Fotogallery

La gara, bella ed equilibrata per metà tempo, ha visto i granata creare tanto e mettere in difficoltà sin dall’inizio la formazione di mister Bucaro con Rossi che, dopo neanche un minuto di gioco, colpisce clamorosamente il palo alla destra di Fumagalli. Il rientro di Alessi dà la svolta alla manovra granata con il regista che è abile a giocare in mezzo alle linee avversarie e ad inserirsi ripetutamente; di questo non ne giova solamente Rossi (oggi unica punta) ma soprattutto Matteini ed Iraci, ali offensive nel nuovo 4-2-3-1 di Zauli che sembra poter far davvero male agli ospiti. Matteini è l’uomo più in palla dei granata e ci prova ripetutamente da lontano, senza però trovare fortuna. Gli ospiti si difendono con ordine, ma davanti non fanno paura: Millesi e Thiam non sfondano e Zigoni è ben controllato dal duo ZiniAya. Quando i due centrali se lo perdono, poi, ci si mette la traversa a dare una mano alla Reggiana, segno che forse è davvero la giornata della svolta. La palla finalmente gira tra i piedi dei giocatori granata anche se la maggior parte delle azioni passano  inevitabilmente da quelli di Alessi, che non ha paura a prendere per mano la squadra; è da un suo spunto che nasce, al 44′, il vantaggio reggiano con Matteini che è bravo ad approfittare del mancato intervento dei difensori bianco-verdi e a depositare in rete da due passi l’assist del compagno, festeggiando sotto la curva il (forse) definitivo rappacificamento con i tifosi.

Nella ripresa , con gli ospiti in avanti alla ricerca del pareggio, sono sempre i granata a rendersi più pericolosi sfiorando ripetutamente la rete del raddoppio, prima con Alessi (che spedisce alto da buona posizione) poi con Matteini e due volte con Rossi. I tre vanno a nozze con le praterie lasciate in difesa dai campani ma non riescono a trovare il gol che chiuderebbe in anticipo la partita. E allora ecco che gli ospiti fanno venire i brividi all’intero ex-Giglio; a cinque minuti dal termine nessun bianco-verde risolve la furibonda mischia in area creatasi in area granata e, a tempo quasi scaduto, Zappacosta manca di un nulla la beffa finale (il suo colpo di testa finisce di un soffio a lato della porta reggiana). Il triplice fischio, e il conseguente sospiro di sollievo dopo dieci minuti di sofferenza, fa ritrovare alla Reggiana la vittoria dopo ben sei turni e, complice la sconfitta interna del Monza, allontana la temutissima zona play-out a +6. Grandi passi in avanti si sono visti anche sul piano del gioco con i granata capaci, finalmente, di creare numerose occasioni da gol e, dall’altra parte, di non subirne nemmeno una grazie ad una solida prestazione difensiva priva di sbavature e condotta alla perfezione da capitan Zini. Unico neo della giornata, le ammonizioni a Rossi ed Alessi che salteranno per squalifica il derby con la Spal. Poco male, perché a Ferrara si vedrà se la Reggiana è davvero squadra anche senza la sua stella.

Il tabellino

REGGIANA – AVELLINO  1-0

Marcatore: 44′ pt Matteini

REGGIANA (4-4-1-1): Silvestri; Cabeccia,Aya, Zini, Magliocchetti; Iraci (41′ st Guidetti), Viapiana, Ardizzone, Matteini (26′ st Panizzi); Alessi; Rossi. A disposizione: Bellucci, Mei, Calzi, Spezzani, Gurma. Allenatore: Zauli

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli 6; Zappacosta 7, Puleo 5,5, Cardinale 5,5, Pezzella 5,5 (24′ st De Gol); D’Angelo 5,5, Massimo 5, Arcuri 5 (22′ st De Angelis); Millesi 4,5, Zigoni 5,5, Thiam 5,5 (36′ st Lasagna). A disposizione: Fortunato, Labriola, Izzo, Malaccari. Allenatore: Bucaro

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli (Messina e Caliari)

Note: ammoniti D’Angelo, Alessi, Rossi

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.