HomePrima paginaImpresa granataSpettacolo Alessi, la Regia vince in rimonta a Como

Impresa granata
Spettacolo Alessi, la Regia
vince in rimonta a Como

Gianluca Ferrari

Impresa dei granata di mister Zauli che espugnano il difficile campo di Como grazie ad una fantastica rimonta targata Alessi e Iraci. Una vittoria bella, sudata, ottenuta con i soliti cuore e sacrificio contro la squadra che, all’andata, aveva inflitto ai granata la sconfitta più pesante della stagione (2-4). E forse ancora più bella perché ottenuta giocando in inferiorità numerica per più di un’ora, in seguito all’ingenua espulsione di Mattia Spezzani, il cui debutto dal primo minuto dura solo ventiquattro minuti. La Reggiana, però non si è mai data per vinta, riuscendo nell’incredibile impresa di rimontare il gol di Bardelloni alla mezz’ora del primo tempo ed infliggendo ai padroni di casa una severa lezione in termini di umiltà e coraggio.

La pagella

E dire che la vigilia non prometteva nulla di buono. Zauli, dopo la brutta sconfitta contro il Benevento, aveva l’obbligo di ridisegnare la squadra a causa della squalifica di Calzi e dell’indisponibilità di Sperotto. Le scelte – alla fine azzeccate – sono ricadute sull’inserimento di Spezzani a fianco di Viapiana (per l’occasione playmaker), con Arati e Iraci esterni di centrocampo, sulla difesa a quattro con Aya e Panizzi ai lati della coppia Zini – Magliocchetti e in avanti sul confermatissimo tandem AlessiRossi. Anche perché la gara, dopo appena trenta minuti di gioco, sembrava avere già una sua fine visto che Spezzani, al debutto dal primo minuto con la maglia granata, si fa ammonire due volte nel giro di cinque minuti lasciando i compagni in dieci per il resto della partita. Come se non bastasse, i padroni di casa impiegano solamente pochi minuti per sfruttare la superiorità numerica, quando Bardelloni ribadisce in rete il clamoroso palo colpito da Tavares, sfuggito al fuorigioco granata. Il Como, però, non sembra volerne approfittare più di tanto. Gli uomini di Manari appaiono nervosi, distratti, quasi più attenti a non subire la rete del pareggio  che a cercare il raddoppio che avrebbe chiuso la partita. I granata si affidano, invece, alle iniziative personali di Pablito Rossi lasciato, per forza di cose, a vagare solitario in campo e, soprattutto, mal supportato da uno spento Beppe Alessi.

La ripresa è tutt’altra musica. Complice la leziosità degli avversari, che fa infuriare il pubblico di casa, la squadra di Zauli mette fuori la testa dal guscio e prova più volte la conclusione verso la porta difesa da Giambruno. Per il pareggio, però serve la solita genialata di un Alessi che, svegliatosi dal letargo del primo tempo, imbecca splendidamente Iraci che anticipa l’uscita dell’estremo difensore biancoblù e deposita in rete il meritato 1-1. Il Como tenta la reazione, protesta per un probabile fallo da rigore di Zini su Tavares, ma continua a non trovare la giusta lucidità sotto porta, subendo a sua volta le veloci ripartenze reggiane, quasi come se la squadra in inferiorità numerica fosse quella che gioca in casa e non quella ospite. E’ Viapiana, poco dopo, a sfiorare il vantaggio ma deve fare i conti con Giambruno che salva i compagni con un provvidenziale intervento in calcio d’angolo. Manari inserisce una punta togliendo un difensore ma la partita non cambia. I granata sono più lucidi e trovano addirittura il vantaggio con il solito Alessi che finalizza un bellissimo scambio tra Rossi ed Arati. Il Como, sotto i fischi del pubblico, prova l’assedio finale ma le speranze della squadra di casa si infrangono sul tiro di Ciotola che, al minuto 49, manda alle stelle da buona posizione.

La Reggiana trova così la sua seconda vittoria esterna consecutiva, la quarta stagionale, e fa l’ennesimo passo in avanti verso una tranquilla salvezza. Dietro, la Spal non molla ma, giocando sempre come oggi, questa Reggiana non deve avere più paura di nessuno.


Il tabellino

COMO – REGGIANA    1-2

Marcatori: 35′ pt Bardelloni, 14′ st Iraci, 32′ st Alessi.

COMO (4-2-3-1): Giambruno 6; Ambrosini 5,5 (24′ st Ripa 5), Urbano 6, Zullo 5,5, Som 7; Ardito 5, Salvi 5,5; Ciotola 5,5, Lulli 5,5(13′ st Vicente 5), Bardelloni 5,5 (17′ st Doumbia 6); Tavares 5,5. A disposizione: Twardzik, Conti, Toledo, Miello. Allenatore: Manari.

REGGIANA (3-5-1-1): Silvestri; Aya, Zini, Magliocchetti; Iraci (22′ st Ardizzone), Via, Spezzani, Arati, Panizzi; Alessi (40′ st Gurma); Rossi (35′ st Esposito). A disposizione: Bellucci, Mei, Matteini, Bettati. Allenatore: Zauli.

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone (Tedeschi e Di Federico).

Note: espulso Spezzani al 25′ per somma di ammonizioni. Ammoniti Spezzani, Lulli, Rossi, Doumbia, Som.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.