HomeAttualitàVittoria Park: esposto della Lega alla Corte dei Conti

Vittoria Park: esposto della Lega alla Corte dei Conti

Lega Nord e Movimento 5 stelle ”rovinano” la festa a piazza della Vittoria che domani, dopo tre anni di lavori di riqualificazione, sarà di nuovo fruibile dai cittadini. Non così invece il contestatissimo parcheggio interrato sottostante, su cui il Carroccio ha presentato oggi contro il Comune di Reggio un esposto alla Procura regionale della Corte dei Conti.

L’atto è firmato dal segretario cittadino della Lega, Roberto Monti, e da un cittadino, Davide Curti, e mira in sostanza a far valutare ad un organo terzo “se la ripavimentazione di una piazza costituisce una equa contropartita alla cessione gratuita ad un privato del sottosuolo per la durata di 90 anni in pieno centro storico, tenendo presente anche i tre anni di disagi subiti dai cittadini durante i lavori di realizzazione del parcheggio privato”.

L’esposto ricorda infatti che il Comune nel 2011 ha ceduto gratuitamente con atto notarile alla società Reggio Emilia Parcheggi Spa il diritto di superficie di piazza della Vittoria, nel caso di specie del sottosuolo, per la realizzazione di tre piani di parcheggio interrato, dei quali solo uno ad uso privato e due a turnazione. In seguito ad una modifica del progetto, però, i piani si sono ridotti a due, la turnazione è stata eliminata del tutto ed il parcheggio, spiega il segretario della Lega nord Emilia e consigliere comunale Gianluca Vinci, “rimarrà interamente privato”.

Quindi “solo chi avrà il denaro per potersi comprare un box o chi avra’ parenti ed amici proprietari, potra’ accedere al parcheggio sotterraneo: uno schiaffo in faccia a tutti i reggiani che si aspettavano in contropartita della cessione gratuita del diritto di superficie un’utilita’ pubblica”.

Ultimi commenti

  • Scusate, ma davvero è andata proprio così, cioè parcheggi costosissimi da comprare “ceduti” per un pezzo di pane di pavimentazione ?
    Se fosse vero, sono allibito.

  • Temo sia andata proprio così caro Milionidieuro: per quella lastricatura, sono stati venduti i diritti su Caserma Zucchi, sbudellato il sottosuolo archeologicamente prezioso, tenuta la città ferma nel corso di Expo ecc ecc. Credo che l’aggettivo più adatto sia: follia.

  • Ripeto io non lo so, ma se è così, l’aggettivo più adatto glielo dico io: è “prezioso”.
    Perchè quelli che han deciso non ne avranno avuti svantaggi.